Lunedì, 3 Luglio 2017

Cambiano le regole delle classifiche degli album. Dal 7 luglio conterà anche lo streaming audio | News

streaming-audio-classifiche.jpg
A partire dal 7 luglio prossimo anche gli streaming audio saranno conteggiati nella classifica degli album Top of The Music by FIMI/GfK. È questo il comunicato giunto quest’oggi in redazione dalla Federazione dell’industria musicale italiana secondo cui i dati dello streaming audio di tutte le piattaforme attive in Italia saranno integrati con i dati del download e delle vendite dei dischi fisici.

I dati relativi agli streaming audio saranno rilevati da GfK Retail and Technology Italia ed entreranno quindi a far parte del sistema di misurazione dei consumi di musica degli album, visto il trend di utilizzo da parte dei consumatori di piattaforme di ascolto online.

Dallo stesso comunicato si evince che l’andamento dello streaming è cresciuto progressivamente segnando un trend positivo, registrando nel 2016 un +30%, ovvero un +40% d’incremento rispetto al 2015 circa i ricavi derivati dagli abbonamenti, che oggi rappresentano il 51% di tutto il segmento digitale.

C’è da evidenziare però che nella suddetta classifica saranno conteggiati non solo gli streaming a pagamento ma anche quelli free, purché abbiano una durata superiore ai 30 secondi. Sono escluse pertanto le tracce con durata inferiore ai 30 secondi, ma anche gli streaming via radio e gli ascolti su piattaforme di video streaming. Il fattore di conversione sarà rivisto su base quadrimestrale data l’evoluzione spinta del mercato discografico.

Che il mercato discografico sia cambiato e che ci siano nuove forme di ascolto non ne abbiamo dubbi, del resto siamo i primi a diffondere, legalmente, la musica attraverso le varie piattaforme di streaming (Bandcamp, Soundcloud). Tuttavia, il nostro auspicio è che tali nuovi sistemi di fruizione possano essere anche fonti di sostentamento economico per gli stessi autori e artisti.

A ogni modo, noi di Musicletter.it e in particolar modo chi vi scrive, vi invitiamo sempre ad acquistare una copia fisica del vostro disco preferito, casomai dopo averlo ascoltato online. (Johnny Vinile)