Massimo Cotto. Il successo (meritato) dei Måneskin e l’importanza di Area Sanremo.

Giornalista, speaker radiofonico, scrittore e molto altro ancora, Massimo Cotto lavora con (e per) la musica con lo stesso entusiasmo di gioventù, ovvero quando appena diciasettenne, siamo sul finire degli anni Settanta, folgorato da Thunder Road di Springsteen decide di abbandonare la pallacanestro per occuparsi di rock and roll.

Da allora di strada ne ha fatta davvero tanta. Dal suo esordio a RaiStereoNotte nel 1983, passando per Radio Capital nel 2003 fino a Virgin Radio nel 2012, dove – tra l’altro – la sua trasmissione Rock Bazar si aggiudica Il Premio Speciale Targa Mei Musicletter 2016 come “Miglior programma radiofonico dell’anno” (in ex aequo con Rock and roll Circus). E poi ancora libri, rubriche, trasmissioni televisive e direzioni artistiche di festival e progetti musicali.

Abbiamo approfittato della sua disponibilità per farci raccontare qualcosa su Area Sanremo, il contest di cui è responsabile artistico, e sull’argomento più dibattuto di questi giorni: il successo mondiale dei Måneskin. (La redazione) (Leggi di più)