Lunedì, 17 Settembre 2018

Ciao cuore: il nuovo album di Riccardo Sinigallia | Intervista

Riccardo Sinigallia
Lo scorso 14 settembre è uscito su etichetta Sugar, Ciao cuore, quarto album del cantautore romano Riccardo Sinigallia che, in questa breve e amichevole chiacchierata, ci ha raccontato quanto urgente e vitale sia per lui scrivere canzoni.

Canzoni che arrivano a distanza di quattro anni da Per tutti, in un periodo positivo della sua vita, o meglio, “di grande soddisfazione”, dove è riuscito ad accettare e prendersi cura anche degli squilibri. Buona lettura. (La redazione)

Intervista a Riccardo Sinigallia di L.D.
Riccardo Sinigallia
Dopo il sorprendente Per tutti, che in qualche modo ti ha ridato fiducia, Ciao cuore segna un momento nuovo e importante della tua vita artistica. Mi racconti un po’ come hai vissuto questo passaggio e cosa abbia rappresentato, significato per te?
Non saprei quale significato evidenziare particolarmente, non è altro che il mio quarto album e dentro ci sono alcune delle canzoni che ho scritto nel corso di questi 4 anni più alcune rivisitazioni di pezzi che avevo già provato a produrre precedentemente, ma che hanno trovato solo ora la loro giusta collocazione.

Com’è nato e si è evoluto, sia sentimentalmente che tecnicamente, Ciao Cuore? Insomma, mi racconti brevemente la genesi di questo disco?
Mi ripeto dicendo che non ci sono stati eventi così particolari che potrei relazionare alla sua genesi, sono un appassionato di canzoni e non posso fare a meno di scriverle, quando non lo faccio succede che vado in astinenza e così mi faccio questo viaggetto. L’insieme dei viaggetti diventa un lungo, lento percorso che a un certo punto non finisce ma si interrompe per sfinimento (ndr, sorride).

Ora che lo hai finito e dato in pasto al pubblico e ai media, pensi che sia il disco che volevi fare esattamente? Voglio dire: ti senti orgoglioso del lavoro fatto oppure pensi: “Sì, però…”
Mi trovi in un periodo di grande soddisfazione, i “Sì, però…” in questo momento non mi affliggono piĂą di tanto. Sono felice innanzitutto di poterlo mettere accanto ai miei 3 album precedenti, cosa che prima di cominciare vedevo come un traguardo quasi impossibile.

“Le parole sono importanti”, diceva Nanni Moretti in un suo film. Ma lo sono ancor di più per chi è cantautore. E tu lo hai sempre dimostrato con le tue canzoni che si muovono in un equilibrio perfetto di testo e musica. Quanto è difficile restare in equilibrio?
Molto e per molte ragioni, anche se la parola “equilibrio” non è esaustiva, direi che si tratta più di uno squilibrio di cui prendersi cura al punto da accettarlo e renderlo accettabile.

Una cosa frivola. Mi racconti un aneddoto sul disco che quando ci pensi ti mette di buon umore?
Le liti con Laura (Arzilli, sua moglie e collaboratrice, ndr) su alcuni passaggi fondamentali, nel bene e nel male, delle canzoni, lei è stata fondamentale e a volte ci siamo anche scannati per colpa delle mie crisi o delle mie insicurezze (ndr, sorride).

Adesso, una cosa seria. Politicamente e socialmente che tempi stiamo vivendo?
Di grandissima tensione e inevitabile cambiamento, a volte sembra però si tratti più di un’involuzione umanistica inversamente proporzionale allo sviluppo tecnologico e scientifico.

Infine, una cosa musicale. C’è un disco che hai scoperto ultimante e che ti piace tanto ascoltare?
Sì, una cantautrice islandese, Aldous Harding, oltre all’ultimo disco di Filippo Gatti.

Quando partirĂ  il tour di presentazione del nuovo disco?
Il 17 gennaio dall’Hiroshima Mon Amour di Torino e toccherà le principali città italiane per finire - almeno una prima parte - con la data del Monk a Roma (ndr, segue calendario date).

Tour 2018 “Ciao cuore”
(Calendario aggiornato a oggi)
17 GENNAIO TORINO – HIROSHIMA MON AMOUR
18 GENNAIO BRESCIA – LATTERIA MOLLOY
19 GENNAIO BOLOGNA – LOCOMOTIV CLUB
25 GENNAIO MILANO – SANTERIA SOCIAL CLUB
01 FEBBRAIO RONCADE (TV) – NEW AGE CLUB
07 FEBBRAIO NAPOLI – DUEL BEAT
08 FEBBRAIO MODUGNO (BA) – NEW DEMODE’
09 FEBBRAIO LECCE- OFFICINE CANTELMO
15 FEBBRAIO PERUGIA- REWORK CLUB
16 FEBBRAIO ROMA – MONK CLUB