Categorie
Musica Video

L’omaggio dei Mardi Gras a Paul Weller con la cover di “You Do Something To Me”

Mardi Gras: è uscito il nuovo singolo della band, “You Do Something To Me”, brano intramontabile di Paul Weller. La canzone è accompagnata da un video animato, online sul canale YouTube dei Mardi Gras.

Rock band italiana dal respiro internazionale, punto di riferimento nella scena live romana, i Mardi Gras interpretano “la canzone più romantica di tutti i tempi”. A corredo del brano un video dal forte impatto visivo e sonoro – sceneggiato e diretto da Matteo Valenti e illustrato da Giampiero Wallnofer – che si colloca nel solco dei video animati già in grado di conquistare molti artisti, oltreconfine e non.

«Nel corso degli anni noi Mardi Gras abbiamo spesso omaggiato altri artisti, sia in studio sia live. Sono sempre belle sfide e abbiamo sempre reinterpretato i brani, non volendo riproporli allo stesso modo.“You Do Something To Me” di Paul Weller periodicamente tornava a trovarci. E per la prima volta abbiamo pensato di fare un video animato a corredo del brano».

Orecchio attento e cuore che pulsa per i songwriters americani, inglesi e irlandesi, i Mardi Gras – rock band italiana (con vocalist estone) dalla grande esperienza live, riconosciuta e riconoscibile per il suo stile e l’attitudine che fa leva su brani originali e inediti – ritornano così ad omaggiare il proprio mondo musicale di riferimento. Emozionale ed emozionante, il singolo You Do Something To Me – scritto e interpretato da Paul Weller, pubblicato nell’album Stanley Road (1995) e considerato dalle donne britanniche il brano più romantico di sempre davanti a With Or Without You degli U2 – risplende in una nuova veste grazie ai Mardi Gras.

Il singolo You Do Something To Me è stato masterizzato da Stuart Epps (produttore discografico e ingegnere audio britannico, ha collaborato con Led Zeppelin, George Harrison, Elton John e Oasis – solo per citare alcuni dei grandi nomi – nonché con lo stesso Weller), che ha già affiancato i Mardi Gras nelle uscite precedenti. Buon ascolto. (La redazione)

Pubblicità