«Hey What». Le ineffabili e familiari armonie dei Low.

«Hey What», in uscita il 10 settembre 2021 per Sub Pop Records, è la prima uscita della band dopo Double Negative, uno degli album meglio recensiti del 2018.

  • 2Minuti
  • 217Parole

Hey What è il tredicesimo disco sulla lunga distanza dei Low in ventisette anni, e il terzo con il produttore BJ Burton.

Il nuovo album vede il gruppo concentrato sulla sua musica, rimanendo fuori dalla mischia e mantenendo la propria fede nel trovare nuovi modi per esprimere la discordia e la gioia di essere vivi e nel trasformare la dualità dell’esistenza in inni da condividere.

In questi dieci pezzi, le ineffabili e familiari armonie di Alan Sparhawk e Mimi Parker tornano a mescolare melodia e sonorità distorte come pochi altri sono riusciti a fare in questi ultimi venti anni.

Hey What, in uscita il 10 settembre 2021 per Sub Pop Records, è la prima uscita della band dopo Double Negative, uno degli album meglio recensiti del 2018, con riconoscimenti di fine anno da Uncut, The Guardian, Mpjo, NPR, Vulture, The Wire e altri. Un album che si è anche guadagnato il posto come “Miglior album degli anni 2010” su Aquarium Drunkard, Brooklyn Vegan, Pitchfork, e Stereogum.

I Low hanno annunciato un tour mondiale di 30 date con spettacoli nel Nord America che inizieranno a marzo 2022, con date nel Regno Unito e in Europa che seguiranno a maggio.

La band di Duluth, Minnesota, toccherà l’Italia con un’unica data al Teatro Duse di Bologna il 12 maggio 2022. (La redazione)

Home » album 2021 » «Hey What». Le ineffabili e familiari armonie dei Low.

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.