L’esordio da solista di Yussef Dayes con l’album «Black Classical Music»

Yussef Dayes è uno dei nomi di punta della scena jazz internazionale e l'8 settembre 2023 pubblicherà per Brownswood il suo album di debutto come solista.

Pubblicato da

Yussef Dayes è uno dei batteristi più talentuosi della nuova scena jazz, noto per aver fatto parte del leggendario duo Yussef Kamaal.

L’8 settembre 2023 pubblicherà per Brownswood il suo album di debutto come solista dal titolo Black Classical Music.

In occasione dell’esordio si sono uniti a Yusseff Dayes ospiti speciali del livello di Chronixx, Masego, Jamilah Barry, Tom Misch, Elijah Fox, Shabaka Hutchings, Miles James, Sheila Maurice Grey, Nathaniel Cross, Theon Cross e la Chineke! Orchestra, oltre alla presenza nella sua band di turnisti del calibro di Rocco Palladino al basso, Charlie Stacey alle tastiere e synth, Venna al sax e Alexander Bourt alle percussioni.

Ecco come Yussef introduce Black Classical Music:

Cos’è il jazz? Da dove deriva la parola? Nato a New Orleans, nato nel ventre del fiume Mississippi, radicato nei Caraibi, nella cultura sudamericana e nei rituali africani. Continuiamo a suonare la musica di Miles Davis, Rahssan Roland Kirk, Nina Simone, John Coltrane, Louis Armstrong. Questa musica è in continua evoluzione e illimitata nel suo potenziale.

Yusseff Dayes

Atteso al varco con Black Classical Music, con questo esordio da solista sulla lunga distanza Yusseff Dayes si candida a confermarsi come uno dei nomi di punta della scena internazionale jazz e world. (La redazione)

CLICCA QUI E ASCOLTA

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 2 Maggio 2023

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)