Categorie
Musica Recensioni Streaming

Anthony Valentino – Walking on Tomorrow, 2020 | Recensione

Anthony Valentino - Walking on Tomorrow, 2020
Autoproduzione interessante quella che ci regala all’ascolto Anthony Valentino, chitarrista, produttore e autore milanese da anni nel giro delle belle sonorità rock italiane. E questo disco di 12 inediti in tutto e per tutto rispolvera l’epopea del grande rock anni ’90/’00, la didattica dei grandi amplificatori da superstage e quelle scritture in bilico tra l’epico e il progressive.

Si intitola Walking on Tomorrow, un esordio che mi arriva forte come uno suo sfogo personale e che in esso riversa tanta rabbia sociale quanta speranza spirituale. E se le linee di drumming e i suoni di cassa e tom mi fanno pensare al futuro, le chitarre e quelle precise strutture mi riportano indietro di almeno 20 anni.

Walking on Tomorrow custodisce inediti in coerente accordo con le grandi didattiche del tempo come anche il video di lancio che troviamo in rete My Light Found in the Rain. Ampia è anche la celebrazione di una certa vocalità corale, un binario di due registri antitetici che corrono in parallelo a formare armoniche dal gusto metallico. L’immaginario in pelle e cuoio, di notti urbane (si veda la copertina del disco), di metropoli vissute dalla periferia è il perfetto scenario dove ambientare l’amore da inseguire e da custodire, per una donna prima e per se stessi poi.

Dagli Aerosmith ai Dream Theater passando per le sporche ballate rock dei Lynyrd Skynyrd senza tralasciare i Deep Purple, le cui tracce imperano su tutto e si fanno sfacciate proprio nelle composizioni vocali. C’è tutto il rock nostalgico di cui ormai non sentiamo più neanche la mancanza, tanto silenzio regna attorno a tutto ciò che non è indie pop. Un bel disco per riprendere fiato. (Alessandro Riva)

clicca qui e ascolta

Lascia un commento
Pubblicità