Categorie
Contest Curiosità Musica Sanremo Ultime Notizie

Sanremo 2021: le nostre pagelle (a pelle)

Quelle che seguono sono le nostre pagelle a pelle, ovvero senza aver ascoltato le canzoni, sui big che parteciperanno al celebre festival della canzone italiana.

Sta per arrivare la Settantunesima edizione del Festival di Sanremo che vedrà protagonisti 26 big e 8 nuove proposte. L’edizione del 2021, in onda su Rai 1 dal 2 al 6 marzo, sarà condotta dal direttore artistico Amadeus assieme allo showman italiano Fiorello.

Quelle che seguono sono le nostre pagelle a pelle, ovvero senza aver ascoltato le canzoni, sui big che parteciperanno al celebre festival della canzone italiana. (La redazione)

Aiello
Classe 1985 e un album alle spalle (Ex voto del 2019), il cosentino Aiello si è guadagnato una certa popolarità grazie a canzoni pop piacevolmente ruffiane. Quel tipo di canzoni che quando sei al supermercato c’è sempre qualcuno che dice: “Amò, bello ‘sto pezzo, eh?!”. Antonio Aiello esordirà nella sezione campioni con il brano Ora, scritto da lui stesso, che non è poco. Voto (a pelle): 5,5.

Annalisa
Annalisa Scarrone, o più semplicemente Annalisa, è una certezza del panorama pop italiano. Sette album all’attivo, diversi riconoscimenti artistici come il MTV Europe Music Awards e il Wind Music Awards. Questa del 2021 sarà la sua quarta partecipazione a Sanremo nella sezione big e per l’occasione canterà Dieci, di A. Scarrone, D. Simonetta e P. Antonacci, tuttavia il nostro voto si attesta sulla sufficienza. Voto (a pelle): 6.

Arisa
Rosalba Pippa è sempre stata un talento, ancor prima che decidesse di farsi chiamare Arisa. Un talento un po’ sregolato e talvolta anche mal gestito, ma pur sempre un talento. Un’artista popolare capace di mettere d’accordo sia un pubblico esigente che senza pretese. Alla settantunesima edizione della celebre kermesse canora si presenterà con Potevi fare di più di Gigi D’Alessio. Sì, avete capito bene, il Gigi nazionale e onnipresente. Voto (a pelle): 6.

Bugo
Cristian Bugatti – in arte Bugo – ci ha preso gusto e torna per la seconda volta al Festival di Sanremo. In questa nuova edizione il cantautore di Rho si presenta però come solista, ovvero senza Morgan, che invece è stato escluso (la sua canzone Il senso delle cose è stata scartata dalla direzione artistica). Bugo, con la sua faccia da finto tonto e il suo stile dismesso, canterà Invece sì, pezzo scritto da Bugo, S. Bertolotti e A. Bonomo. Voto (a pelle): 7.

Colapesce e Dimartino
Gli intellettuali del Festival, e lo diciamo senza alcuna ironia. I siciliani Lorenzo Urciullo (Colapesce) e Antonio Di Martino (Dimartino) hanno alle spalle una discreta gavetta di prove in cantina e concerti in Italia. Esordienti nella sezione campioni, si presenteranno al grande pubblico della musica leggera italiana con un pezzo da loro scritto: Musica leggerissima. Voto (a pelle): 7.

Coma_Cose
Si chiamano Coma_Cose, vengono da Milano, mescolano in maniera originale hip hop, canzone d’autore e indie pop. Il sodalizio sentimental-musicale nasce dall’incontro di Fausto Zanardelli e Francesca Mesiano. È la loro prima volta al Festival di Sanremo ed entrano dalla porta principale assieme ai nomi più gettonati del panorama musicale italiano. Fiamme negli occhi, di F. Zanardelli, F. Mesiano, F. Dalè e C. Frigerio, sarà sicuramente la nostra canzone preferita. Voto (a pelle): 8.

Ermal Meta
Ogni volta che sentiamo il nome Ermal Meta pensiamo sempre di avere di fronte un gruppo heavy metal. Sarà una certa assonanza fonetica, o semplicemente, una nostra deviazione mentale, resta il fatto che Ermal Meta non ha nulla a che vedere con il “metallo pesante” bensì con il pop. Nato in Albania, ma cresciuto in Italia a suon di studi e buona musica, Ermal si è guadagnato, meritatamente, l’attenzione e la simpatia sia del pubblico che della critica specializzata, riuscendo persino a vincere nel 2019 il Festival in coppia con Fabrizio Moro. A Sanremo 2021 canterà invece come solista Un milione di cose da dirti, di E. Meta e R. Cardelli. Voto (a pelle): 6,5.

Extraliscio feat. Davide Toffolo
Quello che scrivevamo per Coma_Cose vale, in qualche modo, anche per gli Extraliscio: finalmente qualcosa di nuovo, intelligente, stuzzicante e popolare. Tuttavia, le coordinate musicali di Mirco Mariani, Moreno il Biondo e Mauro Ferrara, assieme a Davide Toffolo (Tre Allegri Ragazzi Morti), sono ben diverse da quel del duo milanese. Con Bianca luce nera, di Pacifico e M. Mariani, gli esordienti Extraliscio si muoveranno (o perlomeno dovrebbero muoversi) con impeto, vigore e autenticità dalle parti della musica tradizionale e alternativa italiana che, per l’occasione, potremmo definire “Punk da balera”. Voto (a pelle): 7,5.

Fasma
Dopo il terzo posto del 2020 nella sezione Nuove Proposte, il rapper romano Tiberio Fazioli, alias Fasma, questa volta entrerà dalla porta principale di Sanremo con il brano Parlami, di Fasma e L. Zammarano. Ora l’unica cosa che toccherà sperare è che in questo nuovo pezzo faccia a meno dell’autotune, dando più spazio alla musica suonata e alla sua voce. Voto (a pelle): 5.

Francesca Michielin e Fedez
Chiamami per nome, di Fedez, F. Michielin, J. D’Amico, D. Simonetta, A. Raina e Mahmood, è il brano con il quale Michielin e Fedez, i personaggi più noti e mediatici della musica pop contemporanea italiana, gareggeranno al Festival di Sanremo 2021. Nient’altro da aggiungere. Voto (a pelle): 5.

Francesco Renga
I Timoria sono solo un lontano ricordo, almeno per lui. Da molti anni anni a questa parte il solista Francesco Renga è un cantante pop affermato e conosciuto ovunque in Italia. Sicuramente, una delle voci italiane più dotate di sempre. Un talento vocale unico e riconoscibile. Un dono natura, il suo. Però, come si sa, la voce nella vita non è tutto. Un po’ come i soldi. Al festival canterà Quando trovo te, di F. Renga, R. Casalino e D. Faini. Voto (a pelle): 6,5.

Fulminacci
Quando pensiamo a Santa Marinella, titolo del brano con cui Fulminacci esordirà tra i big, ci vengono subito in mente i Gogol Bordello (se non la conoscete, cercate il pezzo sul Tubo). Immaginiamo però che la canzone, scritta dal romano Filippo Uttinacci, non avrà nulla a che vedere con le atmosfere e lo stile del brano gypsy punk scritto nel 2005 dalla band statunitense. Probabilmente Fulminacci, vista i successi precedenti, continuerà a muoversi con freschezza e smalto in ambito indie pop, it.pop e canzone d’autore. Voto (a pelle): 6.

Gaia
Benvenuti nel mondo di Gaia, ci verrebbe da dire. Un mondo dove la cantautrice urban pop di Guastalla passa da Amici di Maria De Filippi a X Factor, fino a entrare direttamente nel gotha di Sanremo con il brano Cuore amaro, scritto da G. Gozzi, J. Ettorre, D. Dezi e G. Spedicato. La saudade è dietro l’angolo. Voto (a pelle): 5,5.

Ghemon
Forse l’unico, vero nome italiano che possa arrogarsi il titolo di artista della scena contemporary R&B. L’avellinese Giovanni Luca Picariello, aka Ghemon, sa cantare, sa fare hip hop e sa anche condirlo con il soul, il funk, il pop. Insomma: Ghemon ha tutte le carte in regola per sbaragliare non tanto a Sanremo, che si sa è sempre stato un luogo di mediazione, quanto invece a livello internazionale. Al festival canterà Momento perfetto, di Ghemon, S. Privitera, G. Seccia e D. Raciti. Voto (a pelle): 7,5.

Gio Evan
Dal sito ufficiale di Gio Evan: “Gio Evan è un artista poliedrico, scrittore e poeta, filosofo, umorista, performer, cantautore e artista di strada”. Leggendo queste prime righe della sua biografia, a noi, che nella vita facciamo una sola cosa e pure male, a dire il vero ci fa un po’ invidia. Comunque, Giovanni Giancaspro (Molfetta, 1988) si presenterà a Sanremo con una canzone dal titolo Arnica, scritta assieme  F. Catitti. Con la speranza che ci faccia passare almeno i dolori articolari. Voto (a pelle): 4,5.

Irama
Nato a Carrara ma cresciuto a Monza, Irama, all’anagrafe Filippo Maria Fanti, è un cantautore che si muove in ambito pop e hip hop. Più che la sua prima partecipazione a Sanremo 2016 nelle Nuove Proposte, deve il suo successo al talent show Amici di Maria De Filippi che vince nel 2018. La genesi del tuo colore, di Irama, G. Nenna e D. Faini, è il brano che porterà al festival. Voto (a pelle): 5.

La Rappresentante di Lista
Tre album in studio all’attivo e uno dal vivo, Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina, ovvero La Rappresentante di Lista, potrebbero essere la rivelazione del Festival di Sanremo 2021 con il loro miscuglio originale di rock, pop e folk. Musica d’autore diretta e potente come speriamo che sia quella di Amare, brano di V. Lucchesi, D. Mangiaracina, D. Faini e R. Cammarata che porteranno sul palco dell’Ariston. Voto (a pelle): 7.

Lo Stato Sociale
Che Lo Stato Sociale sia una formazione divertente e originale non vi è alcun dubbio. Lo sanno tutti, oramai. Un collettivo senza alcuna apparente pretesa che, con intelligenza e gusto, appassiona quasi l’intero consorzio umano italiano: giovani e meno giovani, intellettuali e snob, alternativi e conformisti. Combat pop (di L. Guenzi, F. Draicchio, E. Roberto, M. Romagnoli, A. Cazzola, J. Ettorre e A. Guidetti) è il nuovo brano con cui la band bolognese tenterà, come al solito, di far ridere e al contempo riflettere il pubblico (in streaming) delle grandi occasioni del Festival di Sanremo. Voto (a pelle): 7.

Madame
La giovane Francesca Calearo, alias Madame, non ha ancora pubblicato un album ma alcuni singoli. Ciononostante, la musicista veneta (classe 2002) è pronta a farsi conoscere al Festival di Sanremo 2021 dove esordirà come campionessa. Il brano, scritto da Madame, D. Faini e E. Botta, si intitolerà Voce. Voto (a pelle): 6,5.

Malika Ayane
Milanese di origine marocchina, Malika Ayane è una cantautrice di talento in grado di districarsi con raffinatezza, passione e vigore tra music jazz, pop e r&b contemporaneo. Ma soprattutto è un’artista dalla voce unica e inconfondibile che, siamo certi, ci affascinerà anche in questa settantunesima edizione del festival con Ti piaci così, di M. Ayane, Pacifico, A. Flora e R. Rampino. Voto (a pelle): 7.

Måneskin
Nonostante il secondo posto, i giovani Måneskin devono la loro popolarità a X Factor del 2017, che fa guadagnare loro l’attenzione e la simpatia del pubblico grazie a una miscela semplice e immediata di rock e funk. Il gruppo si presenta al festival con Zitti e buoni, scritta da D. David, E. Torchio, T. Raggi e V. De Angelis. Voto (a pelle): 6,5.

Max Gazzè e La Trifluoperazina Monstery Band
Profondità, stravaganza e originalità non sono mai mancate al bassista e cantante Max Gazzè, una delle figure principali di riferimento della scuola romana di cantautori degli anni Novanta. Veterano della manifestazione canora sanremese, Gazzè si presenterà alla settantunesima edizione del celebre festival italiano in compagnia di una sconosciuta ed esordiente formazione (quasi sicuramente creata ad hoc per l’evento) chiamata Trifluoperazina Monster Band con la quale canterà Il farmacista, di M. Gazzè, F. Gazzè e F. De Benedittis. Staremo a vedere. Voto (a pelle): 6,5.

Noemi
Benché sia balzata al successo nell’edizione del 2009 di X Factor, la romana Veronica Scopelliti (in arte Noemi) è una cantante che ha macinato di chilometri di esperienza prima di approdare al famoso talent italiano. Una lunga esperienza nella quale ha maturato personalità, stile e magnanimità d’animo, portando alla luce di tutti – anche ai meno affezionati della musica pop italiana – un talento vero, sincero, cristallino. Insomma: Noemi canta sempre con passione e grinta. Impossibile non riconoscere la sua voce calda e graffiante. Glicine, Tattroli, G. Lubrano, D. Faini e F. Fugazza, sarà il titolo della sua canzone. Voto (a pelle): 7.

Orietta Berti
Cosa dire su Orietta Berti? Sicuramente è simpatica, sa cantare e appassiona tanti nostalgici della canzone leggera italiana degli anni Sessanta, perché mette insieme cuore, amore e discrezione. Altri tempi insomma, quelli in cui al festival, oggi più di ieri, si cercava sempre e in maniera spasmodica la canzone nazional-popolare da far cantare alla famiglia media italiana. Quella del 2021 sarà la sua dodicesima partecipazione di Sanremo. Questa volta canterà, giusto per cambiare tema, Quando ti sei innamorato, di C. Esposito, F. Boccia e M. Rettani. Voto (a pelle): 6.

Random
Dopo un album in studio, un EP e diversi singoli, il rapper napoletano Random si appresta a esordire tra i campioni di Sanremo. Emanuele Caso – così all’anagrafe – si presenterà sul palco dell’Ariston con Torno a te, pezzo scritto da Random e S. Balice. Voto (a pelle): 6.

Willie Peyote
Guglielmo Bruno – aka Willie Peyote – si è guadagnata la scena musicale italiana da diversi anni. Sono tante infatti le apparizioni del cantautore indie hip hop in radio, in tv, nei concerti e festival italiano più importanti (prima della Pandemia, ovviamente). Ciononostante si presenterà al Festival di Sanremo 2021 come esordiente della categoria campioni. Per l’occasione canterà Mai dire mai (La locura), di G. Bruno, D. Bestonzo, C. Cavalieri D’Oro, G. Petrelli. Voto (a pelle): 6,5.

Lascia un commento
Pubblicità