Categorie
Interviste Musica

La musica da cameretta di Clemente Ruotolo

Due chiacchiere con il giovane musicista Clemente Ruotolo

Abbiamo fatto due chiacchiere con Clemente Ruotolo, nuovo cantautore partenopeo che con il brano Via di Mezzo recentemente si è fatto notare, anche se timidamente, sui social. (La redazione)

Chi è Clemente Ruotolo? Uno studente universitario che ha sempre suonato la chitarra nella sua cameretta, finché qualcuno non gli ha fatto notare che la sua musica riusciva a far emozionare.

Parlaci della tua ultima uscita “Via di Mezzo”. Via Di Mezzo parla di senso d’inadeguatezza, in particolare parla di senso d’inadeguatezza in amore, però è solo una metafora che utilizzo per rendere più immediato il concetto. Ci si può sentire inadeguati in vari ambiti della vita. Ah, Via di Mezzo è un luogo reale, una stradina che è un punto di ritrovo il venerdì sera per bere tra amici e sentirsi qualche volta inadeguati.

Com’è stato lavorare alla costruzione del pezzo? Molto naturale. Sono estremamente sincero nelle cose che scrivo e poi arrangiamento e produzione sono opera del mio grande amico John Vier, lavorare con lui ha reso tutto più facile.

Come ti rapporti con i social? Hai vinto un contest proprio su Instagram giusto? Male. Sono in imbarazzo quando devo condividere dei contenuti e quindi cerco di essere ironico quando posto qualcosa, mi prendo poco sul serio. Il contest è stata una grande opportunità, grazie alla quale ho trovato Nesc’i Dischi e Tri Tubba Press, che ringrazio tanto.

Con chi avresti voglia di lavorare per la tua prossima uscita? Niccolò Contessa, si può dire?

Ci sarà presto un album? Hai progetti per il futuro? Ci sarà un EP, è il mio unico progetto e pensiero al momento. Ovviamente spero di potermi esibire live quanto prima.

Lascia un commento