Oscar 2022. I vincitori della 94ª edizione

Ecco chi sono i vincitori della 94ª edizione del Premio Oscar, prestigioso riconoscimento cinematografico statunitense.

  • 2Minuti
  • 300Parole

Si è svolta ieri, 27 marzo 2022, al Dolby Theatre di Los Angeles, la 94ª edizione degli Oscar.

I vincitori del prestigioso riconoscimento cinematografico statunitense sono stati:

  • “I segni del cuore” di Sian Heder (Miglior film)
  • Jane Campion (Miglior regista – “Il potere del cane”)
  • Will Smith (Migliore attore protagonista – “Una famiglia vincente – King Richard”)
  • Jessica Chastain (Migliore attrice protagonista – “Gli occhi di Tammy Faye”)
  • Troy Kotsur (Migliore attore non protagonista – “I segni del cuore”)
  • Ariana DeBose (Migliore attrice non protagonista – “West Side Story”)
  • Kenneth Branagh (Migliore sceneggiatura originale – “Belfast”)
  • Sian Heder (Migliore sceneggiatura non originale – “I segni del cuore”)
  • “Drive My Car” di Ryūsuke Hamaguchi (Migliore film internazionale)
  • “Encanto” di Byron Howard e Jared Bush (Miglior film d’animazione)
  • Joe Walker (Miglior montaggio – “Dune”)
  • Patrice Vermette e Zsuzsanna Sipos (Miglior fotografia – “Dune”
  • Jenny Beavan (Migliori costumi – “Crudelia”)
  • Linda Dowds, Stephanie Ingram e Justin Raleigh (Miglior trucco e acconciatura – “Gli occhi di Tammy Faye”)
  • Paul Lambert, Tristen Myles, Brian Connor e Gerd Nefzer (Migliori effetti speciali – “Dune”)
  • Mac Ruth, Mark Mangini, Theo Green, Doug Hemphill, Ron Bartlett (Miglior sonoro – “Dune”)
  • Hans Zimmer (Miglior colonna sonora originale – “Dune”)
  • No Time To Die (musiche di Billie Eilish; testo di Billie Eilish e Finneas O’Connell) – (Miglior canzone originale)
  • Summer of Soul (…Or, When the Revolution Could Not Be Televised), regia di Questlove, Joseph Patel, Robert Fyvolent e David Dinerstein (Miglior documentario)
  • The Queen of Basketball, regia di Ben Proudfoot (Miglior cortometraggio documentario)
  • The Long Goodbye, regia di Aneil Karia e Riz Ahmed (Miglior cortometraggio)
  • The Windshield Wiper, regia di Alberto Mielgo e Leo Sanchez (Miglior cortometraggio d’animazione)

Premi speciali sono stati consegnati a Samuel L. Jackson, Elaine May, Liv Ullmann e un premio umanitario a Danny Glover. (La redazione)

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.