Il ritorno degli Slowdive con il nuovo album «Everything is Alive»

Il primo settembre 2023 esce per Dead Oceans il quinto album della band shoegaze britannica

Pubblicato da

Gli Slowdive sono una band fondamentale della scena rock indipendente inglese e del movimento shoegaze e il loro nuovo singolo, Kisses, che anticipa l’album Everything is Alive, ci riporta ai fasti dei loro glorioso passato.

Everything is Alive, in uscita il primo settembre 2023 per Dead Oceans, arriva a sei anni di distanza dal grande successo di pubblico e critica dell’omonimo Slowdive del 2017, album che segnò il ritorno discografico della band shoegaze inglese dopo oltre 20 anni di attesa.

La formazione è sempre composta dalla cantante Rachel Goswell e dal chitarrista Neil Halstead, dal secondo chitarrista Christian Savill, dal bassista Nick Chaplin e dal batterista Simon Scott.

Ad anticipare il nuovo disco degli Slowdive esce il singolo Kisses, accompagnato da un video in cui un gruppo di giovani attori guida in motorino dando passaggi ad amici ed estranei.

Il regista Noel Paul racconta: “Se il video evoca emozioni è grazie all’eccellente cast scelto. In particolare Charlie e Claudia, le due bellissime e coraggiose anime protagoniste del video”.

Il quinto album dei giganti dello shoegaze è ancorato al passato glorioso della band ma anche diretto verso un nuovo inizio. Everything is Alive è il lavoro di una band classica proiettata verso un radioso futuro. Un lavoro dedicato alla madre di Rachel Goswell e al padre di Simon Scott, entrambi deceduti nel 2020.

Le session di lavoro di Everything is Alive sono iniziate con Neil Halstead nel ruolo di principale compositore e produttore, con l’idea di farne un album più minimale ed elettronico di quanto fatto in passato. Ma poi con i componenti della band riuniti in studio qualcosa è cambiato e il disco è diventato più potente, perché come Neil Halstead e Rachel Goswell affermano: “Gli Slowdive sono la somma delle sue parti e succede qualcosa difficile da spiegare quando noi cinque ci ritroviamo in studio”.

Il disco è stato registrato tra l’inverno del 2020 e l’inizio del 2022 con Shawn Everett (già collaboratore di War On Drugs, Alvvays, SZA) al missaggio di sei degli otto brani del nuovo album. (La redazione)

CLICCA QUI E ASCOLTA

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 20 Giugno 2023

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)