Categorie
Curiosità Musica

Che musica ascoltano i calciatori?

Cosa ascolta Buffon prima di scendere in campo, oppure CR7 quando scende sorridente dal bus con gli occhiali da sole?

Ne conosciamo i gusti culinari, il tipo di abbigliamento e i marchi di scarpe a cui sono affezionati, conosciamo addirittura il loro gioco di carte, ma che musica ascoltano i calciatori?

Cosa ascolta Buffon prima di scendere in campo, oppure CR7 quando scende sorridente dal bus vestito di occhiali da sole e le sue MonsterRoc by Cristiano Ronaldo, per citare due calciatori che militano in una squadra che le quote scommesse vedono favorita alla vittoria finale? Che rapporto hanno i calciatori con la musica? Sappiamo oggi, che l’apporto alla concentrazione dell’ascolto di musica è enorme, conosciamo i benefici che la musica da camera e classica hanno sullo studio e la creatività, ad esempio, e che un allenatore fra i più vincenti di tutti i tempi come Trapattoni, fu promotore proprio dell’ascolto di musica classica (Mozart in particolare) negli spogliatoi prima di gare importante, una sorta di rito armonioso di gruppo.

Hip-hop fra i preferiti insieme agli U2

Partiamo con un allenatore, il focoso mister del Verona, l’ex difensore del Genoa Ivan Juric è un metallaro di quelli coi fiocchi, chissà se la grinta che trasmette ai suoi calciatori è anche in parte dovuta alla sua passione per il death metal, Napalm Death e Carcass, fra tutti. La Juventus in ogni caso sembra essere la squadra con più “ascoltatori” di musica, i bianconeri, inseriti fra i primi 10 per la vittoria della Champions League da https://www.starcasino.it/scommesse, non hanno solo un portiere amante di musica, ma ben due: il titolare in campionato Szczeny, infatti non soltanto è un abituale ascoltatore di musica da camera prettamente su supporto vinilico, ma è un ottimo pianista, passione che preferisce coltivare in privato con moglie e figli. Ma sembrerebbe l’hip-hop il genere preferito, in particolare dai più giovani ed è così che Lukaku, Pogba e Balotelli siano tutti e tre grandi fan di Drake, di cui il calciatore francese ex Juventus imita anche vari balletti quando esulta dopo un goal.

L’esperimento che darebbe ragione a Trapattoni 30 anni dopo

Ora passiamo alla scienza, se Giovanni Trapattoni, ex CT anche della nazionale italiana nello sfortunato Mondiale di Corea nel 2002, credeva nell’ascolto della musica di Mozart prima di un match per, così dire, “allineare” emozioni e coordinazione dei suoi uomini, un motivo forse ci sarà. A confermare questa tesi ci ha pensato l’Università di Hannover, precisamente il dipartimento di Psicologia, che ha condotto un esperimento prendendo in esame cinque squadre di calcio. Queste cinque squadre sono state messe di fronte in mini partite da 10 minuti ciascuna: la prima partita si giocava fra una squadra i cui componenti avevano ascoltato la stessa canzone nello stesso momento contro un’altra i cui calciatori avevano ascoltato ciascuno una canzone differente. Nella terza partita altre due squadre si scontravano e in questo caso i difensori con il portiere avevano ascoltato la stessa canzone, mentre dall’altro lato gli attaccanti, nell’ultimo match, la prima squadra che aveva ascoltato la stessa canzone, scendeva in campo contro una quinta squadra in cui nessuno aveva ascoltato alcuna canzone, i risultati hanno confermato che ascoltare insieme la stessa melodia aumenta la coordinazione e i tempi di squadra, fondamentali per massimizzare il team-working. (Elide Carima)

Lascia un commento
Pubblicità