Quarto album per le canadesi No Joy. Ascolta “Motherhood”

Pubblicato il 21 agosto 2020, Motherhood è il quarto album della formazione di Montreal No Joy, il primo per Joyful Noise dopo tre album per Mexican Summer.

  • 2Minuti
  • 240Parole

Le No Joy sono un band di Montreal, Canada, guidata dalla talentuosa Jasamine White-Gluz, artista rispettata da musicisti di diversi generi e scene, dallo shoegaze, all’elettronica, passando per digressioni post hardcore e metal contemporanee e l’indie rock.

Le No Joy sono state battezzate dal vivo da sua maestà Grant Hart e hanno continuato la loro carriera suonando in compagnia di band di culto e successo come Best Coast, Surfer Blood, Wire, Deafheaven, DIIV, Vivian Girls, Quicksand e Bath e cementato la loro posizione all’interno della scena indie grazie a collaborazioni con musicisti di talento come Peter ”Sonic Book” Kember.

Pubblicato il 21 agosto 2020, Motherhood è il quarto album delle No Joy, il primo per Joyful Noise dopo tre album per Mexican Summer.

Jasamine e Laura, sono due artiste di indiscusso talento, capaci di infarcire i loro perfetti inni indie rock di riff heavy rock, arrangiamenti pop, synth industrial e muri di delay di scuola shoegaze.

Motherhood è un album particolare, con synth di scuola berlinese, linee di basso piene di groove e infinite sfaccettature vocali, e un mood tipicamente anni ’90 ispirato al trip hop dei Massive Attack, il pop sofisticato degli Sneaker Pimps e il rock dei No Doubt

L’album è stato prodotto da Jasamine White-Gluz assieme a Jorge Elbrecht (Ariel Pink, Sky Ferreira, Japanese Breakfast) ed è in streaming via Bandcamp sul nostro blog. Buon ascolto. (La redazione)

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.