«Il tempo migliore» di Mauto. Per gli amanti del pop italiano d’autore

Mauto si conferma così uno dei cantautori che più di tutti tiene alta la bandiera della poesia e delle bellezza, in una guerra che sembra destinata a non smettere mai.

  • 2Minuti
  • 290Parole

Mauto è un cantautore che riesce a dire la propria con una semplicità disarmante. Un pianoforte, dei tasti, delle parole ben calibrate e ben messe e il gioco è fatto.

Il suo ultimo album, Il tempo migliore, è proprio questo, un piccolo gioiello acustico che non ha bisogno di tantissime spiegazioni o narrazioni auliche.

Un disco cantautorale dove Niccolò Fabi e tutti i cantautori della sua generazione si mischiano e si fondono per creare qualcosa che ormai si sente sempre meno spesso, ovvero un bel disco, pieno di bellezza.

Infatti, se ultimamente la musica sembra sin troppo “terra terra” e troppo “pop” ciò di cui avevamo bisogno era di un bel disco pregno di sentimento e poesia, che una volta, avrebbe salvato qualsiasi ascoltatore.

L’open track è il miglior biglietto di visita da Mauto, la sua poetica è tutta racchiusa nella prima traccia, nella prima carezza che il musicista riserva ai suoi ascoltatori.

Il disco prosegue sempre verso la stessa direzione. Incanta, coinvolge e rende tutto più interessante quando s’arriva a Che cosa sono le nuvole probabilmente il singolo dell’album per sonorità e per piglio su chi ascolta.

Tra i brani degni di nota che più ci han colpito troviamo: Il tempo migliore, Clemente e Nero bianco e blu feat Miranda Martino, vera chicca dell’intero lavoro.

Mauto si conferma così uno dei cantautori che più di tutti tiene alta la bandiera della poesia e delle bellezza, in una guerra che sembra destinata a non smettere mai.

Il tempo migliore è un album da collezione, da tenere in libreria tra tutti i dischi che possono ancora emozionare, al tempo dello streaming e della musica stile fast food. Per gli amanti del pop d’autore, questo disco potrebbe farvi emozionare, davvero. (Lorenzo D’Antoni)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.