El Santo. In anteprima streaming il nuovo album della band milanese.

Esce domani, 10 dicembre, «Il giorno dopo il lieto fine», il nuovo album della formazione alternative rock El Santo. Ascolta il disco in esclusiva streaming.

  • 3Minuti
  • 519Parole

Dopo l’esperienza maturata nella formazione alternative rock La Stasi e con un disco alle spalle, L’estate è vicina, pubblicato nel 2007 per Baracca & Burattini, Giorgio Scorza, Daniele Mantegazza e Lorenzo Borroni decidono nel 2011 di dar vita nuovo progetto musicale al quale si aggiunge, come musicista e produttore artistico, Pasquale De Fina (Volwo, Atleticodefina, Steve Piccolo e Cristina Donà).

Nascono quindi gli El Santo, formazione in bilico tra alternative e post-rock che nel 2013 esordisce con Il topo che stava nel mio muro, album registrato in soli tre giorni e accolto positivamente dalla critica specializzata.

Segue un lungo periodo di assestamento, tra concerti e scrittura di nuovi pezzi, fino ad arrivare a questo nuovo, interessante disco dal titolo Il giorno dopo il lieto fine.

Per noi questo album è il mondo a misura di bambino: gli spigoli ci sono ma sono protetti, gli spazi sono tutti da esplorare, la linea d’orizzonte è un segno a matita e i confini tra noi e il mondo si perdono. Perché siamo dentro alle canzoni e lì ci sentiamo al sicuro. È un’opera per noi matura, a lungo pensata e voluta. È l’urgenza di buttare fuori le melodie, le sfumature e le intime prospettive che si sono accavallate in mesi ed anni, durante e dopo i live de “Il topo che stava nel mio muro”; la necessità di utilizzare i colori in maniera più consapevole e di tracciare una linea rispetto a quello che abbiamo suonato e vissuto fino ad oggi.

El Santo

Un album realizzato tra il 2019 e 2020, con musiche di Daniele Mantegazza e testi scritti da Giorgio Scorza nelle situazioni e nei posti più disparati, prima di finire tutti in isolamento a causa della Pandemia.

Ho scritto testi di una vita intera, pieni di ricordi, tentazioni e sensazioni persino inconfessabili. La consapevolezza di non potermi più lasciar sfilare tra le mie stesse dita l’unica vita che avevo, mi ha autorizzato finalmente a viverne una tutta nuova. E mia. Non a caso i testi sono nati in treno, aereo, taxi, o in qualche sala di qualche hotel. In fuga, fuori dalla gabbia, giù dal ventre, insomma. Poco dopo sarei finito (come tutti) davvero ingabbiato in pochi metri. Questa osmosi irrisolta tra me e l’altro, tra protezione e costrizione, tra mettere me al primo posto e peso sacrale del giusto è stato il “qui ed ora” dei brani. Forse per questo scopro solo ora che sono pieni di immagini religiose e senso dell’ineluttabile.

Giorgio Scorza

Con la partecipazione di Roberto Romano e Davide Ferrario, Il giorno dopo il lieto fine è un disco che si muove con autenticità e carattere tra le pieghe sonore di un rock alternativo che a tratti sembra ricordare tanto i Radiohead di The Bends e Pablo Honey quanto gli Afterhours di Germi e Hai paura del buio.

Il giorno dopo il lieto fine esce domani, 10 dicembre 2021, su Viceversa & Seltz Records ed è in anteprima streaming sul nostro sito. Buon ascolto. (La redazione)

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.