Libre, il nuovo album di Diana Tejera

Un album multiforme e multilingue (spagnolo, inglese e francese) nato durante il lockdown del 2020.

  • 2Minuti
  • 298Parole

Diana Tejera è una cantautrice, polistrumentista e produttrice romana ma di origini andaluse. La sua è una carriera ricca: dai vari progetti discografici (Pink!, Plastico, Ed Mondo, Dolores Picasso) ai riconoscimenti (vittoria al Festival di San Marino e al Festival Sound is life; candidatura ai Nastri d’Argento 2015 con il brano Te quiero para vivir); dalle collaborazioni nazionali e internazionali (Tiziano Ferro, Angela Baraldi, Nathalie, Barbara Eramo, Ana Carolina e Chiara Civello) fino alla scrittura di musiche per film e cortometraggi.

Libre – in uscita oggi 8 marzo 2022 – è il nuovo lavoro discografico di Diana che ha scritto, arrangiato e prodotto quasi tutti i brani del disco nel suo home studio. Un album multiforme e multilingue (spagnolo, inglese e francese), nato durante il lockdown del 2020. Un disco in cui l’artista ha unito la sua passione per la musica “popolare” (più palese nei brani in lingua spagnola, in cui è molto forte l’ispirazione di artiste come Chavela Vargas e Lhasa De Sela) ad una ricerca o quasi sperimentazione, sia nei suoni che nella voce, più presente nelle canzoni in lingua inglese in cui sonorità elettroniche si miscelano ad elementi più acustici.

Fra le collaborazioni, sicuramente fondamentali sono quelle con Barbara Eramo (nei brani Libre su testo di Prevert, Una sola palabra e En tus ojos), Bea Sanjust (che insieme a Diana ha curato i testi in inglese, brani psicologici e relazionali, che indagano sulla complessità dell’essere umano), Lamine (True Lie e True Lady) e poi i musicisti Andrea Di CesareFabio Rondanini e Giampaolo Scatozza.

Un lavoro solitario ma al tempo stesso collettivo, che celebra i 20 anni di carriera di Diana Tejera iniziata con la partecipazione al Festival di Sanremo del 2002 con i Plastico. Ascolta il singolo All that you see. (La redazione)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.