Articolo

Istat, i dati della produzione industriale di gennaio 2024

L'Istat ha pubblicato una statistica flash relativa agli indici della produzione industriale di gennaio 2024

Pubblicato da

Il 20 marzo 2024, l’Istituto Nazionale di Statistica (Istat) ha pubblicato una statistica flash relativa agli indici della produzione industriale di gennaio 2024, secondo indici diffusi sulla nuova base di riferimento 2021=100. Per comprendere appieno il significato e gli effetti di questo cambiamento, l’Istat ha fornito anche i dettagli metodologici attraverso una specifica nota informativa.

Andamento mensile e trimestrale

A gennaio 2024, l’indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dell’1,2% rispetto al mese di dicembre. Se consideriamo la media del trimestre novembre-gennaio, si registra un calo dello 0,9% rispetto ai tre mesi precedenti.

Variazioni per categoria di beni

L’analisi per categoria di beni mostra un aumento congiunturale solamente per l’energia, che registra un incremento del 2,5%. Al contrario, si osservano flessioni per i beni di consumo, che diminuiscono del 2,0%, e per i beni strumentali, in calo del 3,6%. I beni intermedi rimangono stabili.

Effetti di calendario e tendenze annuali

Considerando gli effetti di calendario, a gennaio 2024 l’indice complessivo della produzione industriale diminuisce in termini tendenziali del 3,4%. Questa variazione può essere attribuita al diverso numero di giorni lavorativi, 22 giorni a gennaio 2024 contro i 21 di gennaio 2023. Si registra un leggero incremento tendenziale solo per l’energia (+0,4%), mentre si osservano cali più significativi per i beni intermedi (-2,5%), i beni strumentali (-4,9%) e i beni di consumo (-5,4%).

Settori in crescita e in calo

Tra i vari settori di attività economica, solo tre mostrano una crescita tendenziale a gennaio 2024. In particolare, la fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati registra un aumento del 2,0%, la fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria cresce dell’1,1%, e le industrie alimentari, bevande e tabacco aumentano dello 0,6%. D’altra parte, le flessioni più ampie si registrano nella produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici, in calo del 15,2%, nell’attività estrattiva, che diminuisce del 9,9%, e nell’industria del legno, della carta e della stampa, che scende dell’8,0%.

I dati della produzione industriale di gennaio 2024

In conclusione, i dati dell’Istat evidenziano un andamento contrastante della produzione industriale a gennaio 2024, con un calo generale ma con alcune eccezioni positive in specifici settori dell’economia. (La redazione)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 25 Marzo 2024

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)