Federico Poggipollini: il video del nuovo singolo “Città in Fiamme”

“Una rivolta è in fondo il linguaggio di chi non viene ascoltato” diceva Martin Luther King ed è così che il video di Città in Fiamme vuole raccontare questo 2020.

  • 1Minuto
  • 158Parole

Città in Fiamme è il quarto estratto da Canzoni rubate, l’album di Federico Poggipollini in uscita il prossimo anno, un brano del 1986 della band bolognese Tribal Noise in cui Federico suonava il basso. Un incrocio tra i Joy Division e i Cult in un brano nato nel pieno della new wave nella città di Bologna.

“Una rivolta è in fondo il linguaggio di chi non viene ascoltato” diceva Martin Luther King ed è così che il video di Città in Fiamme vuole raccontare questo 2020.

Perché quello che è emerso in questi mesi è un urlo che era stato per troppo tempo soffocato; un urlo riversato nelle piazze e nelle strade di tante città per rivendicare diritti negati, manifestare contro violenze e soprusi, per chiedere a gran voce giustizia, parità, riconoscimento: Bielorussia, Indonesia, Stati Uniti, India, Polonia, Thailandia…ma anche Italia con la bellissima manifestazione di Bauli in Piazza. (La redazione)

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.