«Elettro Gipsy Pandemika» è il nuovo album di Gerardo Balestrieri, eroico funambolo della musica popolare di questi anni

Un album elettronico di genesi kraut attraverso cui l’istrionico musicista italiano racconta, con il suo inconfondibile spirito gitano, la società attuale nonché il rapporto uomo-macchina-tecnologia alla luce delle recenti e inconsuete emozioni confinate.

  • 2Minuti
  • 249Parole

Elettro Gipsy Pandemika è il nuovo lavoro discografico del polistrumentista e cantautore Gerardo Balestrieri, eroico funambolo della musica popolare di questi anni.

Nato in Germania nel 1971, Balestrieri si è sempre mosso con abilità e trasporto all’interno di quella macrocategoria musicale fatta di canzoni d’autore in grado di unire tradizione, leggerezza, teatralità e ammiccamenti pop.

Uno stile in qualche modo unico che fin dalle prime produzioni, come per esempio Un turco napoletano a Venezia, Syncretica o Canzone al Crocicchio, ha saputo coniugare jazz, swing, canzone napoletana e francese, musica balcanica e umori quotidiani.

Uno stile poetico, ricercato e al contempo dissacrante con il quale Balestrieri è riuscito a guadagnarsi il plauso sincero e mai elemosinato di pubblico e critica specializzata (si pensi agli album Canzoni Nascoste e Canzoni del Mare Salato).

Ora è la volta di un album elettronico di genesi kraut attraverso cui l’istrionico musicista italiano racconta, con il suo inconfondibile spirito gitano, la società attuale nonché il rapporto uomo-macchina-tecnologia alla luce delle recenti e inconsuete emozioni confinate.

«Nell’attesa di alcune registrazioni dell’album “Rue de la Paix”
ne ho registrato un altro di musica elettronica. Un disco inaspettato ma necessario, per me, in quest’anno pandemico. Una sorta di omaggio alla lontana ai Kraftwerk che ho ascoltato poco con la sensazione di conoscerli da sempre
».

Gerardo Balestrieri

Pubblicato il 19 aprile 2021, Elettro Gipsy Pandemika di Gerardo Balestrieri è in streaming integrale su YouTube. Buon ascolto. (La redazione)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.