«Keep On Keepin’ On», il terzo album di Shirley Davis & The Silverbacks 

Un disco per chi ama il funk e il soul retrò

  • 2Minuti
  • 431Parole

C’è un filo diretto che collega la grande e compianta cantante americana Sharon Jones della scuderia Daptone Records, alla londinese di origini Giamaicane Shirley Davis, che con la band spagnola The Silverbacks ha appena fatto uscire il terzo disco Keep On Keepin’ On.

Shirley Davis nasce a Londra nel 1974 ma si trasferisce a soli 16 anni in Australia per amore, dove inizia a farsi strada come cantante. Diventa presto una richiestissima backup singer per tutti gli artisti funk e soul americani in tour nel paese ed è così che conosce nomi come Wilson PickettMarva Whitney, e appunto Sharon Jones, che diventa sua amica e mentore.

Tornata dopo qualche anno in Europa, Shirley si ritrova a Madrid, dove viene invitata dalla Jones e la sua band The Dap-Kings a cantare una canzone durante il loro live in città. Al concerto ci sono anche i fondatori dei Silverbacks, che rimangono colpiti da Shirley, e le propongono una collaborazione.

Da qui nascono tre album, il debutto Black Rose del 2016, seguito da Wishes & Wants nel 2018, e il terzo e nuovo album, Keep On Keepin’ On, il cui titolo viene dalle ultime parole di Sharon a Shirley, incoraggiandola a continuare a seguire il suo sogno. Questo messaggio di resilienza e autodeterminazione è il filo conduttore di 11 tracce di classico soul e funk di ispirazione anni ’60 e ’70.

Dal brano di apertura Culture Or Vulture, un morbido soul-jazz che parla di appropriazione culturale, al funk contagioso della title track Keep On Keepin’ On e il soul uptempo di Take Out The Trash, che invitano a rimanere saldi e a liberarsi da ciò che crea sofferenza, la rotta tracciata è chiara e coerente dalla prima all’ultima nota.

Lo spirito di Sharon Jones riecheggia particolarmente nel brano True People, in cui Shirley omaggia la sua mentore cantando dell’immortalità delle persone genuine. Ma c’è spazio anche per una ballata d’amore dalle tinte blues come Love Insane, e un inno agli spazi aperti con Outside, scritto pre-pandemia, ma quantomai attuale.

Keep On Keepin’ On è una piacevole conferma del perché Shirley Davis si è guadagnata il titolo di nuova diva europea del soul. Consigliatissimo per gli amanti del funk e soul retrò. (Adaja Inira) 

CLICCA QUI E ASCOLTA

 

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.