Criteri cruciali per analizzare e piazzare scommesse sportive sugli eventi eSport

Oggi le competizioni di vari giochi sono seguite da milioni di persone e si svolgono addirittura in grandi arene.

  • 4Minuti
  • 647Parole

L’eSport come disciplina sportiva è emerso negli anni Novanta. Oggi, le competizioni di vari giochi sono seguite da milioni di persone e si svolgono addirittura in grandi arene. Le squadre guadagnano milioni di dollari. Ecco perché queste competizioni sono diventate popolari in tutto il mondo, ogni evento è seguito da un pubblico internazionale e le persone più sofisticate fanno addirittura scommesse sportive su di esse. Ecco come analizzare questi eventi in anticipo.

Le prestazioni di ogni giocatore

In questa disciplina, ogni giocatore della squadra è importante, quindi fin dall’inizio si devono analizzare le statistiche di ogni giocatore, la sua efficacia e i vantaggi che ha apportato agli altri.

Quanto prima viene formata la squadra, tanto migliori saranno le azioni dell’intera squadra.

Allo stesso tempo, i giocatori più anziani sono più esperti e abili. Crescono e migliorano insieme alle partite. D’altra parte, dopo i 30 anni la velocità di reazione diminuisce, quindi è meglio quando c’è una certa simbiosi tra gioventù ed esperienza. Di solito, nei giochi in cui si devono prendere decisioni fulminee (CS:GO, Dota 2 e così via), i giovani giocatori hanno un piccolo vantaggio.

Nel piazzare le scommesse sportive, considerate la componente emotiva dei giocatori. La loro motivazione può cambiare da un torneo all’altro. Assicuratevi quindi di controllare le ultime interviste e di visitare le pagine dei social media dei giocatori. In questo modo potrete conoscere il loro stato d’animo.

Si può anche andare su Steam e vedere il numero di ore che il giocatore ha giocato in ogni partita. Questo vi darà un’idea di quanto sia esperto. Considerate quanto ha giocato ultimamente. A volte un giocatore non ha voglia di allenarsi, quindi a priori si presenterà alla competizione in pessime condizioni.

Inoltre, i social network possono dirci cosa sta facendo un giocatore e se si sta preparando per un torneo futuro.

Partite precedenti

Le squadre professionistiche si basano sulle capacità individuali dei singoli e costruiscono tattiche per ogni partita. Quindi, per prevedere gli eventi di eSports e piazzare scommesse sportive su di essi, bisogna guardare alle partite precedenti per capire il modello di comportamento della squadra e di ogni singolo giocatore.

È meglio andare online e vedere come la squadra ha giocato ultimamente. Al giorno d’oggi esistono molti siti per questo scopo. Per esempio, c’è game-tournaments.com, dove sulla pagina di ogni squadra sono riportati gli ultimi risultati e la formazione.

A proposito, è meglio guardare le ultime quattro o cinque partite. Non ne servono di più, perché le partite troppo vecchie non mostrano come sta giocando la squadra in questo momento.

Analisi della mappa

Questo fattore per piazzare scommesse sportive si applica a CS:GO. Le mappe su cui si giocano le partite sono uno dei fattori di previsione più significativi. È necessario trovare informazioni su quale mappa una determinata squadra gioca meglio o peggio.

Quindi, ora sapete come imparare a prevedere gli eventi eSports. Ma è essenziale analizzarli solo dopo aver appreso gli errori più comuni commessi dai neofiti in questo campo.

Gli errori di previsione più comuni

Ecco cosa evitare per prevedere gli eventi eSport e ridurre i rischi:

  • Selezione impropria della partita. Il giocatore guarda la linea e vuole scommettere su tutte le partite alla ricerca del profitto. È possibile piazzare una scommessa express con quote di 10 o anche più, ma non bisogna lasciarsi tentare. È meglio concentrare la propria attenzione su una partita di cui si è sicuri.
  • Inseguire i profitti. Non cercate di piazzare immediatamente una nuova scommessa quando perdete. Il problema è che non avrete tempo per analizzare gli eSport. Anche se si vince, è meglio analizzare la partita successiva, anche se richiede molto tempo.
  • Mania delle quote. Sembra che se le quote sono piccole, come 1,1, il favorito vincerà sicuramente. Ogni scommessa può sia vincere che perdere. Se una squadra più forte sostituisce un giocatore o si verificano altre circostanze impreviste, la scommessa non viene accettata. (Mario Assuntomeni)

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.