«Big Fish», il primo album da solista del tastierista Joe Tatton.

Un disco attraverso il quale Tatton rende omaggio ai suoi eroi musicali, primo fra tutti Mose Allison.

Pubblicato da

Il tastierista e cantante Joe Tatton, già membro della super band New Mastersounds da ormai 16 anni, ha pubblicato il suo album di debutto da solista Big Fish insieme al suo trio, servendoci una freschissima dose di jazz e blues.

In Big Fish, Tatton è stato capace di rendere tributo ai suoi eroi musicali, primo fra tutti il pianista del Mississippi Mose Allison, pur mantenendo il suo personalissimo suono moderno. Non mancano infatti la satira e il virtuosismo tipici di Allison che sono però accompagnati da un sound profondamente britannico e contemporaneo, come ci dimostra il brano di apertura Just Don’t Stop.

La title track Big Fish è un vero e proprio gioiellino con il suo assolo di pianoforte che spiazza l’ascoltatore con un cambio di tonalità, mentre Is Anybody There rompe i ranghi con un intermezzo swing jazz.

Ogni album dovrebbe avere un buon brano strumentale e Tatton non delude, regalandocene ben 3: Like Ike, Firefly e Stompsono pezzi eccezionali, dove archi e pianoforte si intrecciano in una combo perfetta.

È poi il turno di We’re Still Here – con un groove à la JJ Cale dove la chitarra elettrica è però sostituita da un piano elettrico Wurlitzer e da un flauto jazz swing. Timeline è invece un’osservazione ironica sui pericoli dei social media, un brano pieno zeppo di frecciatine sulla vita “social”.

I Don’t Like Your Manners è un’altra gioia per l’udito con il suo shuffle in stile Jimmy Reed che dimostra il grande lavoro di squadra che Joe e la sua sezione ritmica sono riusciti a mettere in piedi; un vero tocco di classe come chiusura dell’album.

Joe Tatton emana un fascino pazzesco che si presta a un immaginario insieme profondamente americano ma anche britannico e moderno. Nell’attesa di sentire qualcosa di nuovo dai New Mastersounds, è un piacere scoprire i virtuosismi solisti di uno dei suoi membri. (Adaja Inira)

CLICCA QUI E ASCOLTA

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 8 Giugno 2022

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)