Edoardo Vianello, la favolosa storia vera del Re dell’estate

Il cantautore italiano racconta in un libro la sua favolosa carriera artistica

  • 3Minuti
  • 475Parole

Esce per Baldini+Castoldi il libro di Edoardo Vianello dal titolo Nel continente c’ero. La favolosa storia vera del Re dell’estate.

«Ho iniziato, un giorno di non molto tempo fa, a ricostruire cosa mi è capitato dal mio primo anno di vita al secondo, al terzo, e così via. Un diario atipico, perché frutto solo della mia memoria. L’ho scritto per poterlo leggere io stesso, per dare sostanza ai miei ricordi. Per collocarmi nelle società di cui ho fatto parte, a partire da quella della guerra; in mezzo alle persone con cui ho condiviso un’amicizia o un’episodica frequentazione; tra coloro che non conosco ma che mi conoscono attraverso le canzoni che ho scritto e interpretato; per confrontarmi con quel “maghetto” che ha contribuito alla mia fortuna artistica, a rendere le mie musiche la “colonna sonora dell’estate”; per mettere a fuoco, insomma, una vita che è stata ricca di soddisfazioni ma, come sempre accade, anche di dispiaceri e di dolori. Il più grande: la perdita di Susanna, la mia dolcissima figlia adorata. Se questi ricordi sono diventati un libro, è perché presumo che a qualcuno possa interessare leggerlo. Spinto magari dalla curiosità di sapere come sono nate le mie canzoni, come sono “visti da vicino” i personaggi dello spettacolo con cui ho più strettamente collaborato in sessanta e più anni di carriera; in pratica quasi tutti, da Ennio Morricone a Franco Califano, per citarne soltanto due che non ci sono più. Pure se non ci conosciamo, in queste pagine ci scopriremo non più estranei. È possibile che una qualche storia, magari nascosta in una canzone o in un aneddoto, ci leghi sul filo della memoria. È questo, d’altronde, il desiderio di ogni autore. Mettendo la parola “fine” al mio libro, mi sono reso conto che tutta la mia vita è stata sostenuta da questo sogno».

Edoardo Vianello

CHI È EDOARDO VIANELLO

Nato a Roma nel 1938, Edoardo Vianello è uno tra gli artisti italiani che hanno venduto il maggior numero di dischi, superando la cifra record di 66 milioni di copie.

È del 1961 il suo primo successo, Il capello (il cui ritornello è stato inserito nel brano Finimondo di Myss Keta dell’estate 2022). Seguiranno moltissimi altri successi senza tempo: Pinne fucile e occhiali, Guarda come dondolo, O mio Signore, Il peperone, I Watussi (entrata nel Guinness dei Primati per essere stata riprodotta diecimila volte).

Nella memoria di tutti le sue canzoni sono parte integrante della colonna sonora delle estati degli anni Sessanta. Con Franco Califano nel 1969 fonda la Apollo Records, con la quale incideranno Renato Zero e i Ricchi e Poveri.

Nel continente c’ero è un libro in cui Edoardo Vianello racconta tutto ciò che gli è realmente accaduto nel corso della sua carriera artistica, «anche se» – come scrive lo stesso autore nella prefazione – «qualcosa potrà sembrare attinta al mondo della fantasia». (La redazione)

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.



IN OFFERTA SU AMAZON ORA!
Musica migrante