Il ritorno del trio inglese The Wandering Hearts con il terzo album «Mother»

Un mix potente di folk, americana e richiami melodici che vede la produzione alternative rock di Steve Milbourne.

Pubblicato da

Il trio inglese The Wandering Hearts, nato a Londra nel 2015 e composto da Tara Wilcox, A.J. Dean e Francesca ‘Chess’ Whiffin, si appresta a pubblicare il terzo album della carriera intitolato Mother.

La formazione britannica parla del nuovo album Mother come di un momento di crescita generale dei suoi membri, testimoniato dalle maternità di Tara e Francesca che hanno dato una nuova dimensione alla vita del band e al suo futuro.

La band ha lavorato nello studio casalingo di Francesca “Whiffin” Chess a Darlington, Inghilterra, circondati da tantissime chitarre, un piano vintage e un classico equipaggiamento da studio per una band folk rock come la loro.

A.J. racconta che inizialmente il disco era nato come un EP prettamente folk, ma poi si è trasformato in qualcosa di differente, con elementi di rock, blues e pop. Il tutto supportato dalle bellissime voci del trio, dando vita a un album molto personale, probabilmente, a oggi, il migliore della loro carriera.

Dopo due dischi dalla produzione troppo pop, il trio è tornato indietro sui propri passi con un approccio più minimale ed essenziale, basato principalmente sul suono delle tre voci e sugli arrangiamenti della chitarra di A.J. e del mandolino di Francesca.

Il nuovo album, in uscita il 222 marzo 2024 per Chrysalis, è un mix potente di folk e americana moderna dal tocco country, condito da una produzione alternative rock, quella di Steve Milbourne, e da arrangiamenti pieni di richiami melodici. 

Insomma: Mother ha la potenza e i ganci melodici dei migliori Fleetwood Mac e dei dischi degli anni ’70 prodotti a Laurel Canyon, conditi dalle insostituibili voci all’unisono di Tara, A.J. e Francesca. (La redazione)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 18 Febbraio 2024

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)