Categorie
Cultura Eventi Live Musica Notizie & Comunicati

Le nuove conferme dell’Optimus Primavera Sound 2012

Porto.jpg
Optimus Primavera Sound ha presentato mercoledì i dettagli della sua prima edizione, che avrà luogo nel mese di giugno a Oporto. L’enorme Parque da Cidade accoglierà i principali eventi del festival da giovedì 7 a sabato 9 giugno. Domenica 10 giugno lo spirito del Primavera Sound si sposterà all’interno della città portoghese per celebrare l’ultima giornata di concerti. All’interno del lungo elenco di nomi confermati si distingue la presenza dell’artista islandese Björk che presenterà “Biophilia”, un’opera che si sposta oltre i limiti degli album tradizionali trasformandosi in un contenitore multimediale, insieme allo spettacolo esclusivo offerto dai Flaming Lips, da sempre una sicurezza quando si parla di “spettacolo”. Ulteriori incentivi per non mancare all’appuntamento portoghese: il concerto del crooner contemporaneo Rufus Wainwright, che presenterà l’album più pop di tutta la sua recente produzione, e pesi massimi del pop e del rock internazionale come i Wilco di Jeff Tweedy, Death Cab For Cutie, Explosions In The Sky, i ricostituiti The Afghan Whigs, The xx e il leader dei Neutral Milk Hotel. L’elenco di nomi capitali per lo sviluppo della musica indipendente degli ultimi anni non finisce qui. Saranno presenti al Parque da Cidade: i veterani Yo La Tengo, il pop sognante di Beach House, il debutto di nuovi brani degli Spiritualized, il progetto in solitaria di Bradford Cox Atlas Sound, il post punk danzereccio dei newyorchesi The Rapture, il rock arido dei The Walkmen, il ritorno sulle scene dei re dello slowcore Codeine, i Dirty Three (la band capeggiata dal polistrumentista dei Bad Seeds Warren Ellis), il garage rimodernato degli irresistibili Black Lips e le nuove avventure soliste di Lee Ranaldo (Sonic Youth). Per questa prima edizione di Optimus Primavera Sound si è cercato di creare un cartellone compatto e senza incrinature, con band che hanno avuto un notevole peso sulla musica degli ultimi due decenni. Per questo motivo la città di Oporto ospiterà eventi capitali come la presentazione del nuovo album dei britannici Saint Etienne, il live del francese Yann Tiersen, la visita di Shellac, uno dei portabandiera del festival barcellonese, o il rock americano dei The War On Drugs. Com’è d’abitudine per il Primavera Sound, il festival accoglierà ogni sorta di stile e di gusto musicale: dal pop edonista dei The Drums al black metal dei Wolves In The Throne Room, dal punk pop di Wavves al chillwave di Washed Out, dallo Shoegaze degli I Break Horses al rock psichedelico di Sleepy Sun, dall’hip hop unito all’hardcore di Death Grips al pop con venature twee di Veronica Falls, passando per band attualissime come Thee Oh Sees, Neon Indian, Other Lives, Baxter Dury, Siskiyou, Tall Firs e Tennis. Anche l’elettronica troverà il suo spazio ad Optimus Primavera Sound: sarà possibile assistere al set del noto e iperattivo DJ britannico Erol Alkan, allo showcase della label Numbers (con Jackmaster, Oneman, Deadboy e Redinho), al live show del barcellonese John Talabot (al momento uno degli artisti elettronici più seguiti grazie al suo recente album d’esordio), ai set di Forest Swords e Demdike Stare. Faranno parte del cartellone della prima edizione di Optimus Primavera Sound anche i portoghesi Gala Drop e WE TRUST e gli spagnoli Bigott, Mujeres y Esperit!, che dimostreranno le ottime condizioni in cui versa la musica creata nella penisola iberica. Il resto degli artisti lusitani e spagnoli che faranno parte del cartellone sarà reso noto nel corso delle prossime settimane. L’organizzazione del festival ha presentato la location dei quattro palchi che ospiteranno le principali band presenti in cartellone nei giorni 7, 8 e 9 giugno, nel Parque da Cidade. Il palco principale si chiamerà Optimus e dividerà i grandi spettacoli con il palco Primavera. Il palco ATP sarà curato dai promotori britannici di All Tomorrow’s Parties, noti per l’organizzazione dei festival omonimi. Il quarto palco unirà artisti di forte attualità concentrandosi poi nelle ultime ore della notte su concerti e DJ set che abbiano il ballo come comune denominatore. Domenica 10, ultimo giorno del festival, lo spirito Primavera Sound si sposterà verso la città di Oporto. Allo scopo di fornire al pubblico del festival un’esperienza globale dell’evento, l’organizzazione dedicherà speciali attenzioni alla cura estetica degli spazi interni al Parque da Cidade. Per questo scopo è stato presentato il progetto scenografico promosso dall’artista plastico João Paulo Feliciano, che si occuperà della direzione artistica di questa prima edizione del festival e darà un apporto essenziale rendendo l’aspetto estetico uno dei principali attributi di Optimus Primavera Sound. In quanto principale patrocinatore, Optimus ha già cominciato a preparare la sua presenza nel festival così da fornire al pubblico un’esperienza assolutamente indimenticabile. Attraverso le azioni svolte col suo marchio, Optimus cerca di dimostrare la sua costante attenzione per l’ambiente e fa sì che il pubblico usufruisca del festival in maniera sostenibile. Optimus Primavera Sound è un grande evento per la città di Oporto che aiuterà l’affermarsi del marchio Porto sul panorama nazionale e internazionale, e porterà la città di Oporto ad aprirsi a eventi di grande qualità e importanza. La scommessa di un festival musicale così noto rappresenta un ulteriore passo avanti all’interno di una strategia in cui il turismo è visto come fattore decisivo per la competitività della città, della regione e della nazione. Optimus Primavera Sound consentirà di attivare le risorse turistiche della città contribuendo così alla progressiva consolidazione della sua immagine come destinazione del turismo internazionale. Optimus Primavera Sound sarà certamente vissuto come un evento unico e irripetibile. Per questa ragione la municipalità di Oporto sa bene che saranno molte le persone che non vorranno perdersi la possibilità di vivere quest’evento in questa città. (Fonte: Chiara Caporicci / Sfera Cubica)]
parque-cidade-por-elisabete-ferreira.jpg
Parque da Cidade, Oporto

Condividi su FB / Share on FB

Lascia un commento