Il ritorno degli statunitensi Wovenhand con l’album «Silver Sash»

I Wovenhand sono una band leggendaria, attivi da oltre 20 anni e considerati tra i pricipali innovatori della scena indie americana e dell’alternative country.

  • 2Minuti
  • 223Parole

Silver Sash è il primo, nuovo segnale di vita dei Wovenhand dall’uscita dell’acclamato Star Treament del 2016.

Il nuovo album è il primo totalmente scritto e composto da David Eugene Edwards con il chitarrista Chuck French, componente anche dei Planes Mistaken For Stars.

Entrambi i musicisti si conoscono e suonano insieme da anni e il disco è stato registrato sia a casa di Chuck che di David a Denver, Colorado, distanti solo poche centinaia di metri l’una dall’altra.

I due musicisti hanno impiegato ben 4 anni tra composizione e pre-produzione prima di essere soddisfatti del risultato e pubblicare Silver Sash.

Nel corso degli ultimi 20 anni David Eugene Edwards ha pubblicato album leggendari con i Wovenhand e i 16 Horsepower, ispirando generazioni di musicisti della scena alternativa americana e internazionale.

Silver Sash è un disco unico per gli Wovenhand, registrato in casa in modo differente da quanto fatto in passato e mixato durante la pandemia. Si tratta di un nuovo tassello all’interno della discografia degli Wovenhand

Chuck French

Gli Wovenhand non sono una band tradizionale, difficili da catalogare e capaci di album e canzoni che si muovono tra generi differenti come neo-folk, post rock, punk, country e alternative rock.

Silver Sash, in uscita il 4 febbraio 2022 su Glitterhouse Records, è anticipato dal primo estratto Duat Hawk. (La redazione)

ACQUISTA IL DISCO

Lascia un commento