«Bella Ciao (a Sud)», una versione corale ispirata ai suoni del Mediterraneo

Una versione corale ispirata ai suoni del Mediterraneo

  • 1Minuto
  • 189Parole

In occasione delle celebrazioni per il 25 aprile, esce su YouTube il video di Bella Ciao (a Sud), brano tratto dall’album ispirato allo spettacolo del 1966 “Ci ragiono e canto” di Dario Fo.

Una versione corale ispirata ai suoni del Mediterraneo, con le voci di Lucilla GaleazziElena LeddaMario IncudineMoni OvadiaPeppe VoltarelliMaurizio GeriAlessio Lega a cui si uniscono la chitarra battente di Francesco Loccisano, lo scacciapensieri di Nando Citarella, la darbouka di Andrea Piccioni, il violino di Mauro Durante, lo tzouras di Andrea Salvadori, la gigitarra di Gigi Biolcati, il sax di Claudio Carboni, la ciaramella di Christian Di Fiore e l’organetto di Riccardo Tesi

Il disco si intitola A sud di Bella Ciao ed è un grande affresco popolare, il racconto della vita e dei sentimenti di un popolo attraverso un repertorio che va dal canto sociale e di protesta ai canti d’amore e al ballo.

Dai balconi alle piazze, Bella Ciao è l’inno della giustizia sociale, un canto di libertà, pace, speranza e fratellanza. (La redazione)

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.