Santigold con il nuovo singolo «High Priestess»

L’artista statunitense si muove con agilità tra hip hop, dance, punk, alternative rock e new wave.

  • 2Minuti
  • 220Parole

Sempre in prima linea nella sfida all’innovazione, l’artista di Filadelfia Santi White (alias Santigold) ha evitato le convenzioni sonore e ha sfidato se stessa nella scrittura e nella produzione, spingendo la sua musica verso il futuro.

Le produzioni di Santigold e il nuovo singolo High Priestess si muovono con agilità tra hip-hop, dance, punk, alternative rock e new wave, trovando sempre spazio nelle playlist dei più giovani, nelle colonne sonore di film e serie tv e tra le selezioni musicali dei maggiori network radiofonici.

Avevo iniziato a lavorare sul ritmo del nuovo brano, ma ancora non sapevo di cosa avrebbe parlato il testo, sapevo solo che volevo fare una canzone rap punk. Il mio amico Ray Brady (produttore del brano) ed io abbiamo iniziato a lavorare su qualcosa, cercando di aggiungere tutti gli elementi che avevano un senso, synth, new wave e punk. Boys Noize ha finito per portare qualcosa di super-cool che ha aiutato a costruire e ultimare il pezzo. L’energia che abbiamo creato è il punk rock del futuro.

Santigold

High Priestess è il primo inedito dal 2018 della musicista statunitense. Un brano nato dalla collaborazione con i producer Ray Brady e Boys Noize prima dell’ingresso nel team di Psymun e Ryan Olson dei Gayngs. (La redazione)

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.