«Eterno» di Atipico

Sono canzoni schiette, sincere e velate da un sano esistenzialismo quelle di questo album d’esordio del giovane cantautore abruzzese.

  • 1Minuto
  • 166Parole

Sono canzoni schiette, sincere e velate da un sano esistenzialismo quelle scritte e cantante da Andrea D’Orazio, alias Atipico, in questo suo primo e timido album dal titolo Eterno.

Sette canzoni leggere e dalle strutture pop che, pur non facendo gridare al miracolo, si lasciano ascoltare volentieri, soprattutto per via dell’approccio naïf del giovane cantautore abruzzese che, con semplicità e candore (cose non da poco), racconta di piccoli gesti quotidiani (Eterno e Se non bastasse il tempo), amore (A noi va bene così), nostalgia (Fotografie), relazioni umane (Tu mi sai comprendere) e coraggio (Sono sempre io).

Un disco fatto con garbo, malinconia e intimismo che, tuttavia, ci piace segnalare non tanto per il risultato finale, piacevole quanto basta, ma per lo spirito con cui Atipico ha deciso di approcciare questo suo esordio discografico sulla lunga distanza. Con la speranza, ovviamente, che il prossimo sia migliore e meno scontato di questo, specialmente nel sound. (Arduino Pollisi)

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.