Sanremo 2023, tutto il festival in pillole

Dal 7 all'11 febbraio si è tenuto a Sanremo il 73° Festival del Canzone Italiana che ha proclamato vincitore Marco Mengoni con «Due vite».

Pubblicato da

Dal 7 all’11 febbraio 2023 si è svolto nella splendida cornice del Teatro Ariston di Sanremo, in provincia di Imperia, il 73° Festival della Canzone Italiana che quest’anno, dopo cinque serate e 28 artisti in gara, ha visto trionfare Marco Mengoni con Due vite (primo posto), seguito in classifica da Lazza con Cenere (secondo), Mr. Rain con Supereroi (terzo), Ultimo con Alba (quarto) e Tananai con Tango (quinto).

L’edizione del 2023

Per il quarto anno consecutivo il Festival di Sanremo è stato diretto da Amadeus che per tutte le cinque serate si è occupato anche della conduzione insieme a Gianni Morandi. A dare una mano a presentare la celebre kermesse canora italiana sono intervenute, in giorni diversi, anche Chiara Ferragni, Francesca Fagnani, Paoa Egonu e Chiara Francini.

Il vincitore della serate delle cover e dei duetti

Ciascuno dei 28 artisti in gara, 6 provenienti da Sanremo Giovani 2022, ha presentato al pubblico e alle giurie un brano inedito, eseguito dalla prima alla quinta serata, tranne che nella quarta in cui ha presentato in duetto una cover a scelta, italiana o internazionale, degli anni ’60, ’70, ’80, ’90 e 2000. La serata delle cover è stata vinta da Marco Mengoni e The Kingdom Choir con il brano Let it Be dei Beatles.

Gli ospiti

Tra gli ospiti più illustri bisogna annoverare sicuramente il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, insieme alla figlia Laura, ha presenziato dal palchetto d’onore all’inizio della settantatreesima edizione. È la prima volta che un Presidente della Repubblica italiana partecipa ufficialmente a un Festival di Sanremo. Per il mondo della cultura e dello spettacolo invece hanno partecipato, solo per citarne alcuni, Roberto Benigni, Elena Sofia Ricci, Mahmood e Blanco, Maneskin, Drusilla Foer, Black Eyed Peas, Massimo Ranieri, Al Bano, Peppino Di Capri, Depeche Mode. Nell’ultima serata sarebbe dovuto intervenire, con un video messaggio, il Presidente Ucraino Volodymr Zelensky che invece ha inviato un testo scritto.

Gli ascolti delle cinque serate

Le cinque serate sono state trasmesse in diretta tv su Rai e in streaming su Rai Play, a partire dalle 20.40 circa, sempre con ascolti eccezionali. Prima serata con una media di 10.757.000 telespettatori (62,4%), seconda serata con una media di 10.545.000 (62,3%), terza serata con una media di 9.420.000 (57,6%), quarta serata con una media di 11.121.000 (66,5%), quinta serata con una media di numero 12.256.000 (66%).

Qualche curiosità sulla storia del Festival di Sanremo

La prima edizione del festival della canzone italiana si svolge nel 1951 presso il salone delle feste del Casinò di Sanremo (oggi anche casinò online) e viene trasmesso in radio dalla Rai con la conduzione di Nunzio Filogamo. La kermesse musicale riscuote così tanto successo che nel 1955 approda anche in televisione sulla rete nazionale. Nel 1977 invece il festival migra al Teatro Ariston, dove – fino a oggi – si sono tenute tutte le edizioni della popolare manifestazione canora.

Eurovision Song Contest 2023

È bene ricordare infine che il vincitore del 73° Festival di Sanremo parteciperà, con la propria canzone trionfatrice, all’Eurovision Song Contest che si terra a Liverpool il 9, 11 e 13 maggio 2023. E se dopo tutte queste lunghe serate passate a seguire il festival, vi state chiedendo come dormire meglio la notte, il nostro consiglio è semplice: spegnere per un po’ la televisione, andare al letto presto e mettere in sottofondo della musica rilassante. (La redazione)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 12 Febbraio 2023

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)