Burial. Il nuovo, inquietante EP dal titolo «Antidawn»

Pubblicato il 6 gennaio 2022 da Hyperdub Records, «Antidawn» EP riduce la musica di Burial a sensazioni profonde e introspettive con atmosfere inquietanti, ritmi rallentati e testi fatti di frasi solitarie che hanno la precedenza sulle canzoni.

  • 1Minuto
  • 210Parole

Con due album – l’omonimo Burial del 2006 e Untrue del 2007 – e diversi singoli all’attivo, il producer britannico William Emmanuel Bevan, aka Burial, è una delle figure di riferimento della scena musicale elettronica contemporanea.

A meno di un anno dalla pubblicazione del dodici pollici Shock Power of Love realizzato con Blackdown e del singolo Chemz/Dolphinz, il talentuoso musicista e compositore di South London torna con un nuovo EP dal titolo Antidawn.

Pubblicato il 6 gennaio 2022 da Hyperdub Records, Antidawn riduce la musica di Burial a sensazioni profonde e introspettive con atmosfere inquietanti, ritmi rallentati e testi fatti di frasi solitarie che hanno la precedenza sulle canzoni.

Antidawn è un disco che sembra raccontare la storia di una città invernale che con i suoi ammalianti rumori ti invita a seguirla nella notte. Il risultato è sia confortante che inquietante, alla maniera di un bagliore silenzioso che ti sorprende nel buio.

Strange Neighbourhood, Antidawn, Shadow Paradise, New Love e Upstairs Flat sono canzoni che ti tolgono il respiro, come quando entri in “un brutto posto” e il tempo sembra fermarsi. (La redazione)

CLICCA QUI E ASCOLTA

ACQUISTA IL DISCO

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.