Andy Baxter (aka Robohands) con il nuovo album «Violet»

Un disco raffinato e sperimentale che si muove tra ambienti jazz e strutture in bilico tra folk, world music, elettronica e pop in cui trovano spazio anche parti cantate.

  • 1Minuto
  • 170Parole

Robohands è il progetto sperimentale solista/collaborativo del compositore e strumentista londinese Andy Baxter.

L’LP di debutto Green è stato pubblicato su Village Live Records nel 2018, seguito nel 2019 dall’autoproduzione Dusk e da Shapes, disco uscito ufficialmente nel 2021 su King Underground.

Violet è invece la sua nuova fatica discografica composta da 12 tracce, attraverso le quali mette in mostra le sue indiscusse qualità di compositore e polistrumentista inglese.

Con questo nuovo album Andy Baxter (aka Robohands) mostra una scrittura decisa e sicura di sé che mette in luce atmosfere tanto sentimentali quanto cupe.

Pubblicato il 4 agosto 2022 da King Underground, Violet è un disco raffinato e sperimentale (ci verrebbe da dire quasi post-rock) che si muove con discrezione tra ambienti jazz e strutture in bilico tra folk, world music, elettronica e pop in cui trovano spazio anche parti cantate da Aleh Ferreira. (La redazione)

CLICCA QUI E ASCOLTA

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.