«Soul Connection» (1983) di John Patton, tra soul, jazz e funk.

John Patton (1935-2002) è stato uno degli organisti Hammond jazz più influenti degli anni '60 e '70

Pubblicato da

John Patton (1935-2002) è stato uno degli organisti Hammond jazz più influenti e grandi (anche in senso fisico) degli anni ’60 e ’70, benché il suo talento abbia goduto di un’adeguata considerazione soltanto negli anni ’80 e ’90.

Passato in secondo piano ai tempi delle sue prime produzioni con la leggendaria etichetta Blue Note, John Patton è riemerso artisticamente 20 anni dopo il suo esordio, esattamente negli anni Ottanta, quando è tornato in studio a realizzare dischi come Soul Connection, uscito originariamente nel 1983 su Nilva Records e più volte ripubblicato, anche recentemente.

Nel disco Patton, all’organo hammond, è accompagnato dal trombonista Grachan Moncur III, dal chitarrista Melvin Sparks, dal sassofonista Grant Reed e dal batterista Alvin Queen. Il risultato è un coinvolgente album dal sound soul/jazz e dal groove funky come solo John Patton ha saputo fare. (La redazione)

CLICCA QUI E ASCOLTA

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 13 Agosto 2022

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)