La risposta di Memo Remigi dopo lo spiacevole episodio con Jessica Morlacchi

In seguito a quanto accaduto il 21 ottobre 2022 durante la trasmissione «Oggi è un altro giorno» su Rai Uno, Remo Remigi risponde così dopo essere stato sospeso dal programma di Serena Bortone per aver palpeggiato il fondoschiena di Jessica Morlacchi.

  • 3Minuti
  • 466Parole

In seguito a quanto accaduto il 21 ottobre 2022 durante la trasmissione Oggi è un altro giorno su Rai Uno, Remo Remigi risponde così dopo essere stato sospeso dal programma di Serena Bortone per aver palpeggiato il fondoschiena di Jessica Morlacchi.

In relazione a quanto comunicato dalla conduttrice Serena Bortone nella puntata odierna di “Oggi è un altro giorno” ritengo necessario rispondere quanto segue.

Prima di ogni altra cosa mi scuso se ho offeso la sensibilità di Jessica Morlacchi e di tutti i telespettatori e telespettatrici.

Altresì mi scuso con Serena Bortone e tutta la squadra della trasmissione “Oggi è un altro giorno” che mi ha visto protagonista di questo evento increscioso. Ho lavorato in RAI per gran parte della mia carriera e conosco bene l’animus e i valori di questa grande Azienda.

Ci tengo però a precisare che quanto accaduto, sicuramente mal riuscito rispetto ai suoi intenti, era soltanto un gesto innocente e scherzoso nei confronti di una stimata collega di lavoro.

La mia storia, nota a tanti, racconta del rispetto che ho sempre avuto per il genere femminile per il quale ho scritto la maggior parte delle mie canzoni.

Mai avrei compiuto un gesto che, ripeto, aveva un intento esclusivamente ludico e che non avrei mai pensato potesse essere equivocato in qualcosa di molto più grave. In tutti questi mesi abbiamo lavorato in un clima sereno, goliardico e spensierato che ci ha permesso di scherzare insieme durante le dirette del programma.

Concludo rinnovando le mie scuse alla cara Jessica Morlacchi e a tutte le donne che si sono sentite offese o turbate da questo mio gesto.

Memo Remigi

Inoltre, il musicista e cantautore italiano ha fatto sapere tramite una nota inviata dal suo avvocato e diffusa dai media, quanto segue:

Sono moralmente soddisfatto. Alla mia età non è facile superare il grave stato d’animo in cui la azienda Rai, alla quale ho legato tutta la mia vita artistica, mi ha ridotto. Il provvedimento, con il quale sono stato espulso da un programma a cui stavo dando dando la collaborazione più convinta ed entusiastica, mi pare ingiusto per la sproporzionata gravità della condanna inflittami, senza nemmeno aver sentito le mie ragioni e considerato le mie scuse. Mi rasserenano tuttavia le espressioni di messaggi di stima e di solidarietà a mio favore anche da persone interne all’azienda. Ora ho bisogno di riposo, di silenzio e di cura, sperando di riprendere le mie forze e la mia tranquillità. Ho, comunque, dato mandato all’Avv. Giorgio Assumma di Roma di esaminare, sotto il profilo legale, la via più idonea per la tutela della mia dignità di uomo e di artista.

Memo Remigi

Dopo le dichiarazioni di Serena Bortone, dei vertici Rai e di Remigi, a quanto sembra finora non vi è stata alcuna dichiarazione ufficiale da parte della vittima dello spiacevole episodio: Jessica Morlacchi. (La redazione)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.