Il silenzio delle vergini presenta «La chiave di Berenice»

Quarto lavoro in studio della formazione post-rock milanese che attualmente vede protagonisti Armando Greco (chitarrista), Cristina Tirella (basso e voce) e Marco Costaioli (batteria).

La chiave di Berenice è il quarto lavoro in studio de Il silenzio delle vergini, formazione post-rock milanese che vede protagonisti il fondatore Armando Greco (chitarrista già al lavoro con Tic Tac bianconiglio, Lexus), Cristina Tirella (basso e voce) e Marco Costaioli (batteria).

Il silenzio delle vergini presenta «La chiave di Berenice»

Il silenzio delle vergine. Chi sono?

Il progetto Il silenzio delle vergini – fondato nel 2016 dal chitarrista milanese Armando Greco – nasce da un’idea concettuale e mentale che unisce più generi musicali e le esperienze sonore che hanno influenzato il musicista.

Il primo concept album della band Colonne sonore per cyborg senza voce, pubblicato a febbraio 2017 dall’etichetta ferrarese (R)esisto, suona un po’ noise, stoner, new wawe e perfino gotico nelle sette canzoni strumentali. Un lavoro nel quale Armando Greco ha riversato tutto il suo vissuto sia musicale che letterario, partendo dalle realtà concrete, fino ad arrivare alla forma artistica del disegno giapponese e le trame originali di alcuni manga orientali come “Cyborg 009”.

Il 2 marzo 2018 esce l’EP Su rami di diamante, un disco che alle atmosfere cupe e oscure preferisce brani introspettivi e psichedelici, grazie anche all’ingresso nel gruppo di Cristina Tirella (già Tic Tac Bianconiglio). Nello stesso anno entra a far parte della band, Francesco Lauro Geruso, nel ruolo di batterista, e dopo due anni di lavoro, esce l’album Fiori Recisi (2020). Nell’ottobre del 2020, entra a far parte della band Marco Costaioli, già al lavoro con il gruppo bergamasco Progetto Zero, in sostituzione di Francesco Lauro Geruso.

Nell’estate 2021 il gruppo entra in studio, al Natural Head Quarter di Manuele Fusaroli a Ferrara, per iniziare a registrare con Michele Guberti il nuovo, quarto album La chiave di Berenice, che vede la luce a gennaio 2023.

La chiave di Berenice, il quarto disco della band

In questo album il trio post-rock va alla scoperta del mondo interiore delle persone. A ognuno di noi nella vita è capitato almeno una volta di porsi domande, di raccontare storie a noi stessi sulla natura, l’amicizia, la diversità, il viaggio, l’amore.

A ognuno di noi è capitato di subire ingiustizie, di perdere qualcuno, di fare nuove conoscenze e chiederci se fidarci o no.

Il nuovo album vuole trovare appunto “la chiave” per esprimere queste sensazioni attraverso 10 canzoni che raccontano piccole storie di vita quotidiana nelle quali si analizza lo squarcio interiore che c’è all’interno di ogni protagonista.

Pubblicato il 13 gennaio 2023, per I dischi del Minollo e (R)esisto, La chiave di Berenice arriva dopo Colonne sonore per cyborg senza voce” (2017), Su rami di diamante EP (2018) e Fiori Recisi (2020). Buon ascolto

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti. Grazie.