«Dirty», il grido punk contro le convenzioni delle Bambole di Pezza

Un album carico di energia e impegno sociale che consolida la posizione della band nel panorama del pop punk italiano

Pubblicato da

Dirty è il terzo album delle Bambole di Pezza, un gruppo che si fa portavoce di importanti temi come l’uguaglianza di genere, la lotta contro la violenza e il sessismo.

Il cammino della band nel pop punk continua con questo album, caratterizzato da chitarre, distorsioni e una forte attitudine punk rock e anticonformista.

Il disco include una serie di singoli che hanno già ottenuto successo, come Favole (mi hai rotto il caxxo), che ha raggiunto quasi 500mila streaming su Spotify e oltre 300mila visualizzazioni su YouTube, e Rumore, una cover del celebre brano di Raffaella Carrà.

Un altro brano significativo è Non sei sola in collaborazione con Jo Squillo, pubblicato in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Io non sono come te è invece un grido generazionale contro l’omologazione presente nella società contemporanea.

Oltre ai singoli già conosciuti, l’album presenta nuove tracce che arricchiscono ulteriormente l’esperienza musicale. Freddy Krueger è una riflessione sull’amore tossico e il pericolo di desiderare qualcuno che fa solo del male. Dirty Bandida è un inno punk che si distingue per la sua energia e Libertà si ispira a sonorità inglesi, offrendo una varietà di stili all’interno del disco.

Complessivamente, il nuovo disco si conferma fedele all’identità delle Bambole di Pezza, che mettono in luce un sound potente e testi impegnati. Composto da sette tracce e in uscita il 7 luglio 2023 per AAR Music, Dirty rappresenta inoltre un ulteriore passo avanti per la band, consolidando il loro status nel panorama del pop punk italiano.

Insomma, ancora una volta, le Bambole di Pezza dimostrano di essere un gruppo in grado di coinvolgere il pubblico attraverso la loro musica e i loro messaggi, lasciando un’impronta importante nella scena musicale contemporanea. (Aaron Stack)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 3 Luglio 2023

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)