Gli Yin Yin con il nuovo album «Mount Matsu»

Gli Yin Yin sono una band psych rock olandese, amante dei ritmi ballabili e delle sonorità degli anni ’60 e ’70 del sud est asiatico.

Pubblicato da

Mount Matsu è il terzo album degli Yin Yin, band di Maastricht composta da Kees Berkers (batteria), Remy Scheren (basso), Robbert Verwijlen (tastiere) e Erik Bandt (chitarre), seguito dell’ottimo esordio per Bongo Joe Records del 2019, The Rabbit that Hunts Tigers, e del seguente The Age Of Aquarius per Glitterbeat del 2022.

Le influenze eclettiche degli Yin Yin sono alimentate da una seria ricerca che abbraccia quasi ogni epoca e genere musicale, in particolare la musica del sud-est asiatico degli anni ’60 e ’70.

Il nuovo lavoro Mount Matsu non fa eccezione e si presenta come un gran disco di psych rock dal carattere globale, caldo e funk, pieno di trovate retrò ed esperimenti tribali, che trasformano il suono della band per includere scale pentatoniche e sintetizzatori vintage.

Gli Yin Yin vivono in una dimensione tutta loro, tra Khruangbin e Kraftwerk, tra il soul della Stax e il mutant disco, tra pop metropolitano e folk strumentale giapponese (sōkyoku).

In uscita il 19 gennaio 2024 per Glitterbeat, Mount Matsu è molto probabilmente l’apice della carriera della band dei Paesi bassi: il disco perfetto per iniziare il nuovo anno.

Gli Yin Yin presenteranno il nuovo album dal vivo anche in Italia con tre concerti: il 29 febbraio 2024 al Circolo Magnolia di Milano, il primo marzo al Dumbo di Bologna e il 2 marzo al Monk di Roma. (La redazione)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 15 Novembre 2023

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)