«Requiem for a Tree» è il primo lavoro organico di LupMorthy

  • 2Minuti
  • 222Parole

Requiem for a Tree è il primo lavoro organico di LupMorthy, pseudonimo del musicista e compositore di Milano Luca Recchia.

Il disco è diviso in 5 movimenti (Dust, Mud, Strings, Stones, Trees) ed è un album strumentale di quasi 50 minuti, dove la microgestualità ritmica è l’elemento di continuità fra i brani, su uno sfondo comune fatto di elementi contrastanti, fra musica scritta, eseguita e momenti di libera improvvisazione.

Un progetto sperimentale, dai confini indefiniti che vanno dall’elettroacustica all’ambient, dal minimalismo new age al field recording.

Hanno collaborato a Requiem for a Tree musicisti come Enrico Gabrielli, Rodrigo D’Erasmo, Stefano Pilia, Tazio iacobacci, Martino Pignatta, Giovanni Calella e Paolo Lucchi.

Prima di dedicarsi interamente alla sua musica, LupMorthy ha suonato il basso elettrico per 20 anni, sia in tour che in studio, con diversi band e musicisti della scena indipendente italiana. Tra questi ricordiamo le collaborazioni con GoodMorningBoy, Songs for Ulan, Musical Buzzino e Cesare Basile.

Requiem for a Tree di LupMorthy è uscito il 15 aprile 2022 per la storica etichetta indipendente italiana Urtovox Records di Paolo Naselli Flores. Buon ascolto. (La redazione)

CLICCA QUI E ASCOLTA

Se ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.