Cosa sono i Rave Party?

Dopo la recente vicenda di Modena e il successivo decreto del Consiglio dei Ministri, si fa un un gran parlare dei rave party. Ma cosa sono i “Rave Party”?

  • 1Minuto
  • 150Parole

In questi giorni, improvvisamente, dopo la vicenda di Modena e il successivo decreto del Consiglio dei Ministri, si fa un un gran parlare dei rave party.

Cosa sono i Rave Party?

I rave party (o anche free party) sono eventi illegali e controculturali all’insegna di musica techno e sballo, organizzati in aree industriali abbandonate o spazi aperti, che possono durare una notte o anche alcuni giorni prendendo il nome di “Teknival”.

I rave (letteralmente “delirio”) nascono verso la fine degli anni Ottanta nelle zone metropolitane degli Stati Uniti e dell’Inghilterra, in un clima di contestazione politica e disagio sociale ed economico.

Delle vere e proprie “feste clandestine” a ingresso gratuito, caratterizzate dalla presenza di potenti impianti sonori detti “sound system” e dal sovente uso di droghe e alcol, dove chi partecipa si riappropria non soltanto delle fabbriche e delle aree produttive dismesse ma anche, soprattutto della propria libertà. (La redazione)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, utilizza questo form. Se invece ti è piaciuto questo articolo, non possiamo che esserne felici. Tuttavia, per continuare a fare questo tipo di informazione in maniera libera e indipendente è importante anche (soprattutto) il tuo sostegno economico. Per questo motivo ti invitiamo a supportarci con una libera donazione via PayPal. Questo è il link per sostenerci. Grazie.