«Cut the World»: l’indie pop contagioso dei filippini Moscow Olympics

«Cut the World» dei filippini Moscow Olympics è un album pop internazionale dal sound decisamente orecchiabile e contagioso.

Pubblicato da

Formatisi nel 2006 nelle Filippine prendendo in prestito il titolo di una canzone dei britannici Orange Juice, i Moscow Olympics erano cinque cinque vecchi amici che condividevano l’amore per Sarah Records, Factory, Creation, Slumberland, lo shoegaze, l’indie pop, la musica svedese e il pop in generale.

Nel 2007 la band filippina, molto attiva nella scena indie di Manila, decise di registrare alcune canzoni in studio che poi misero su MySpace, senza preoccuparsi di dover trovare un’etichetta, anche se subito dopo averle messe online diverse label si fecero avanti per un pubblicazione – per così dire – ufficiale.

Ecco dunque che nel 2008 esce per Lavender Recordings il mini album di debutto (7 tracce) dei Moscow Olympics dal titolo Cut the World, che nel 2010 viene rieditato con l’aggiunta di due nuove tracce dalle case discografiche Happy Prince, Art Union e Nature Bliss.

Il 23 luglio 2021 è uscita invece, per la piccola label francese Too Good To Be True, questa nuova edizione rimasterizzata di Cut the World che, oltre a contenere un totale di 10 tracce (tre in più rispetto all’originale), presenta anche delle variazioni nella tracklist: vengono inserite le inedite Keeping the Avenues Open e The Farthest City, mentre viene tolta Talk Like This che era stata inclusa nella versione precedente.

Il nuovo Cut the World, in streaming integrale su Bandcamp, è un emozionante viaggio nel tempo fatto di canzoni pop dalle sonorità oscure e malinconiche tipiche della scena inglese anni ’80, ma anche rumorose e vibranti come quelle del panorama indie a stelle e strisce degli anni ’90.

A distanza di diversi anni possiamo tranquillamente affermare che Cut the World dei filippini Moscow Olympics è un album pop internazionale dal sound decisamente orecchiabile e contagioso. Buon ascolto. (La redazione)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 4 Agosto 2021

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)