Dario Dont con l’album «Grand Jeté»

Un disco da scoprire traccia per traccia, senza mai pensare che le sorprese siano finite.

Pubblicato da

Dario Dont, cantautore bresciano, riesce a dar forma ad un cantautorato etereo, pieno di influenze indie (probabilmente non Italiane) ed elettroniche/alternative, che rendono il suo ultimo disco Grand Jetè una perla imperdibile del panorama musicale odierno.

Il sound scorre veloce e lento allo stesso tempo, un ritmo incessante che ti rapisce e colpisce, una via di mezzo tra Deasonika, Paolo Benvegnù, Scisma e chi più ne ha più ne metta.

Se dovessimo descrivervi Grand Jeté usando un esempio concreto, vi direi il dolce alla fine di un gran bel pranzo che vi stupisce ancora più del pranzo stesso, qualcosa che riempie e allo stesso tempo diventa una sorta di droga.

Un album da scoprire traccia per traccia, senza mai pensare che le sorprese siano finite. Tra le migliori tracce eleggiamo sicuramente Due di zucchero, un brano che riesce a stupirti in pieno stile Colapesce Dimartino con una vena poetica e scanzonata che si riflette in arrangiamenti e ritornello.

Altra menzione particolare va’ a E si vedrà, un singolo che si diverte ad essere spaccato in due, diverso, catartico, bipolare, qualcosa che non si vedeva dai tempo dei primi Marta sui Tubi.

Dario Dont è una sorpresa, inutile dire diversamente e inutile dire inoltre che come lui ce ne sono tanti, perché probabilmente diremmo una grandissima bugia. Dont è unico e sicuramente in buona compagnia, accompagnato da un élite di cantautori sommersi ingiustamente.

Dont rappresenta la speranza che qualcosa di sommerso possa salire in superficie. Grand Jeté è proprio questo, una piccola speranza in un buio che piano piano sembra dissiparsi e che con l’andare del tempo, diventerà sicuramente luce.

Un lavoro molto interessante che non si preoccupa d’essere unico, contaminato al punto giusto, pronto per le giuste orecchie e per i palati più raffinati.

Un’artista da tenere d’occhio e di cui sentiremo parlare, ne siamo sicuri al 100%, perché nel bene e nel male, far qualcosa di diverso, viene sempre ricompensato, ciò che occorre adesso è solo una scintilla per l’esplosione. (Lorenzo D’Antoni)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 17 Aprile 2023

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)