Ad Agrigento la terza edizione dell’Ellenic Music Festival

Un festival di musica in un luogo di straordinaria bellezza, dall'8 al 9 agosto 2023.

Pubblicato da

La terza edizione dell’Ellenic Music Festival si svolgerà ad Agrigento l’8 e il 9 agosto 2023. Il festival si terrà all’interno del Teatro Panoramica dei Templi, situato nel Parco Archeologico della Valle dei Templi, patrimonio mondiale dell’Unesco.

Il programma del festival presenta una line-up di artisti italiani e internazionali di alto livello, tra cui:

  • The Whistling Heads
  • Fujiya & Miyagi
  • Editors
  • Rival Consoles
  • Frase
  • Planet Funk
  • Vitalic

MARTEDÌ 8 AGOSTO 2023

THE WHISTLING HEADS

Siciliani, The Whistling Heads si muovono su nuove sonorità di derivazione art-rock e post punk, nella modernità del loro suono mantengono un alone grezzo, istintivo, con un pulsare sanguigno che non nasconde testi introspettivi e sentenziosi, quasi l’inno di una delusione di fondo in un mondo in costante cambiamento. Non importa chi siano e da dove vengano, non importa se sono nati a Messina o moriranno a Birmingham, scrivono canzoni che diventano adesivi sulla tua lingua, una corsa sulle montagne russe controcorrente, un arcobaleno tagliato da un aeroplano.

FUJIYA&MIYAGI

Fujiya & Miyagi è una band inglese proveniente da Brighton, East Sussex formatasi nel 2000.

L’attuale line-up è composta da David Best (voce e chitarra), Stephen Lewis (synths e voce), Ed Chivers (batteria), e Ben Adamo (basso). Ad oggi, hanno pubblicato nove album in studio: Electro Karaoke in the Negative Style (2002), Transparent Things 2006 (Reissued 2017), Lightbulbs (2008), Different Blades from the Same Pair of Scissors 2009 Reissued 2017, Ventriloquizzing (2011), Artificial Sweeteners (2014), Fujiya & Miyagi (2017), Flashback (2019), and Slight Variations (2022).  Negli ultimi 15 anni hanno suonato come headliner ovunque nel mondo – Nord America, Europa, Asia – aprendo anche importanti concerti per New Order, The Fall, e Rodriguez.

EDITORS

Una delle band più rilevanti, intriganti e durature della scena inglese che, in ben 17 anni di carriera sono è mai rimasta ferma a livello creativo e, sin da quando hanno mosso i primi passi come semplice band composta da amici di università a Birmingham, hanno sempre cercato di sorprendere e di non scrivere mai album prevedibili, senza paura di spiazzare il proprio pubblico.

Indie rock, post punk, new wave, synth pop, canzoni da stadio: la band inglese ha messo insieme tutto questo con personalità, in vent’anni di carriera vissuti sempre ad altissimi livelli creativi e di riscontro del pubblico. Non a caso tutti i loro precedenti album sono stati in Top 10 UK, e due si sono piazzati al #1. Il loro ultimo tour nel 2020 li ha visti esibirsi all’OVO Arena di Wembley per il più grande show da headliner di sempre, dimostrando così quanto il loro pubblico sia sempre stato in costante crescita. Hanno sempre riscosso grande successo anche dall’altra parte del canale, con date sold out e performance da headliner a diversi festival in Europa e nel mondo. Il segreto della loro longevità potrebbe essere la capacità di evolversi continuamente nel sound, pur rimanendo sempre ben radicati alla loro visione.

RIVAL CONSOLES

Viene riportato molto raramente che Rival Consoles è stato il primo vero artista che ha firmato per l’Erased Tapes, con un CD-R dei primi demo sotto il moniker di Aparatec che ha ispirato il fondatore Robert Raths ad iniziare l’etichetta.

Infatti Ryan West (aka Rival Consoles) ha più in comune con  i più contemporanei Nils Frahm o Peter Broderick di quello che si pensi. Il suo continuo desiderio di creare un suono più organico ed umano vede West confrontarsi spesso con idee più legate alla tradizione ed usare strumenti come chitarre acustiche o pianoforti, creando canzoni che diano un senso di scrittura che vada al di là dell’elettronica.

Affascinato dai suoni fin dall’adolescenza, Ryan decide di dedicarsi fin da giovanissimo allo studio, alla sperimentazione ed alla produzione di nuovi suoni, laurendosi all’Università di De Montfort, nella sua città natale di Leicester.

Dopo aver suonato ripetutamente alla Tate di Londra e dopo aver performato live con l’apporto di visuals alla Boiler Room, il suo set audio/visual pian piano si è venuto a definire suonando poi in festival in giro per il mondo come il Mutek, Decibel, Big Ears ed al festival Pop Kultur del Berghain di Berlino e suonando di supporto in tour con Clark, Kiasmos e Luke Abbott.

MERCOLEDÌ 9 AGOSTO 2023

FRASE

Frase ha affascinato i fan di tutto il mondo negli ultimi dieci anni. La sua voce e la sua presenza scenica magnetica gli hanno permesso di crescere organicamente in tutto il mondo, uno spettacolo alla volta. Tanto a suo agio dietro una chitarra acustica e un microfono, quanto al timone di una pista da ballo, le sue numerose collaborazioni e la produzione musicale evidenziano la sua capacità di avere contemporaneamente anima, mente e divertimento. Con un timbro vocale rauco e corposo che si sposa magnificamente con le sue produzioni di fascia alta, le canzoni di Frase sono ballabili ma armoniose, cariche di messaggi potenti e storie sentite su come gira il mondo attraverso temi di autorealizzazione, responsabilità, coscienza ambientale e difesa dei diritti umani.

Le recenti pubblicazioni su Couteau Music, Westwood Recordings, Humming Records e i loro conseguenti utilizzi (Goli Nutrition, Tom Ford beauty)  hanno posto le basi per la fase successiva della sua carriera con un’attenzione particolare sul farvi pensare e sentire, proprio come nel suo ultimo singolo Do You (Pubblicato il 15 febbraio 2023).

PLANET FUNK

I Planet Funk sono un gruppo musicale italiano, fondato nel 1999 dai due tastieristi Marco Baroni e Alex Neri, dal bassista Sergio Della Monica e dal chitarrista Domenico Canu.

Il gruppo nasce dalla fusione tra la vecchia formazione dei napoletani Souled Out (Alessandro Sommella, Domenico “GG” Canu e Sergio Della Monica) e i sarzanesi Kamasutra, ovvero Marco Baroni ed Alex Neri.

Il primo successo del gruppo arriva alla fine del 2000 con Chase The Sun, cantata dalla finlandese Auli Kokko, che riprende la melodia di “Alla luce del giorno”, composta nel 1969 da Ennio Morricone per la colonna sonora del film Metti, una sera a cena. La canzone viene inclusa nella compilation Hit Mania Dance 2001 e ottiene ottimi risultati anche all’estero, arrivando alla quinta posizione nella classifica dei singoli più venduti nel Regno Unito a febbraio 2001.

L’edizione 202 dell’Ellenic Music Festival

L’Ellenic Music Festival è un evento imperdibile per gli appassionati di musica di ogni genere. Il festival offre un’esperienza unica, che coniuga la bellezza dei templi di Agrigento con la magia della musica dal vivo. L’appuntamento è dall’8 al 9 agosto 2023. (La redazione)

Calendario concerti e festival in Italia (clicca qui)

Se vuoi segnalarci un errore o dirci qualcosa, scrivici a musicletter@gmail.com. Se invece ti piace quello che facciamo, clicca qui e supportaci con una piccola donazione via PayPal, oppure acquista su Amazon il nostro utile quaderno degli appunti o qualsiasi altro prodotto. Infine, puoi aquistare un qualsiasi biglietto su TicketOne e anche seguirci su Telegram. Grazie

✓ MUSICLETTER.IT © Tutti i diritti riservati - 31 Luglio 2023

MUSICLETTER.IT

Musica, cultura e informazione (dal 2005)